DI MURO RESTA IN CARCERE, BOCCIATA LA RICHIESTA DI SCARCERAZIONE DAL TRUBUNALE DEL RIESAME

Di MuroS.Maria Capua Vetere. Nulla da fare: dovrà restare in carcere l’ex sindaco di Santa Maria Capua Vetere Biagio Di Muro, arrestato due settimane fa nell’ambito dell’inchiesta della Dda di Napoli sugli intrecci illeciti nel settore degli appalti pubblici tra la sua amministrazione e il clan guidato dal boss Michele Zagaria. Lo ha deciso il Tribunale del Riesame di Napoli (dodicesima sezione), che ha confermato il carcere anche per il responsabile dell’Ufficio Tecnico del Comune di Santa Maria Roberto Di Tommaso. Gli indagati, difesi dagli avvocati Raffaele Crisileo e Giuseppe Stellato, sono accusati di aver intascato una tangente di 70mila euro dagli imprenditori che si aggiudicarono l’appalto per la ristrutturazione e il consolidamento dello storico palazzo Teti Maffuccini, in cui dimorò anche Giuseppe Garibaldi; determinante per la riuscita dell’operazione illecita, è emerso dall’inchiesta, fu la mediazione dell’imprenditore 30enne Alessandro Zagaria, anch’egli arrestato con Di Muro, e ritenuto dagli inquirenti legato alla cosca dell’omonimo capoclan.Nella stessa indagine è indagato per concorso esterno in associazione mafiosa l’ex presidente del Pd campano, nonché consigliere regionale, Stefano Graziano.

About Lorenzo Applauso (2164 Articles)
Iscritto all'ordine nazionale dei giornalisti, già direttore e fondatore della testata giornalistica italianews24.net e attualmente alla direzione di Casertasera.it. Collaboratore di numerose testate nazionali e locali.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: