IN SETTE ANNI, TRE STORIE D’AMORE FINITE MALE: GIOVANE MATESINA VA IN CONVENTO

suoraGiovane matesina, delusa dall’amore decide di entrare  in convento. E’ la storia vera che emerge da una confessione ad una amica che non fa il nome della protagonista nemmeno sotto tortura. Una storia che ha dell’impossibile  ma vera fino in fondo anche se non possiamo avere certezze che a breve. Sta di fatto che
la giovane entra effettivamente in convento. Tre uomini, tre esperienze forti. Lei, la protagonista di questa storia, ha 25  anni appena, un mezzo lavoro, che le consente una vita economica piu’ o meno tranquilla ma tutte le sue storie d’amore sono finite male. Ora stanca, soprattutto per la sua penultima storia,  nella quale aveva creduto fortemente piu’ delle altre, tanto che si parlava già di matrimonio fra qualche anno. Poi l’ultima (tutto questo nello spazio di sette anni) era un pò una storia cercata per dimenticare le precedenti ma vera. Cosi, proprio nel momento in cui cominciava a crederci seriamente la donna scopre la tresca. Il suo lui, quello che doveva farle sognare finalmente un amore vero, ed una storia d’amore per sempre, cade come un pollo nel tranello classico della tecnologia: un messaggio galeotto mette fine al suo sogno. Lei è in macchina con lui. Lui però scende per ritirare un’autorizzazione in un importante ufficio sanitario pubblico del capoluogo matesino quando lei, cosa che non aveva mai fatto o pensato di fare prima, prende in mano il telefono di lui e scopre un messaggio: ”allora ci vediamo alle 20 a……”. Lei sa bene che a quell’ora di quel giorno a casa sua non era andato, visto che lui frequentava casa di lei già da qualche mese, quasi quotidianamente. Lui scende tranquillo dall’ufficio ma una volta in macchina lei chiede subito spiegazioni. Lui si blocca e confessa: ”Si tratta di una storia di poco conto” dice liquidando il tutto. Quella donna, la sua rivale in amore è una persona che lei conosce per essere amica di una sua zia. Insomma, alla fine, lei lo lascia, non vuole sentire piu’ parlare di uomini. Da quel momento sono passati circa sei mesi, lei si è rassegnata, si è fatta una ragione delle sue disavventure sentimentali per cui la sua voglia di chiudere col mondo esterno non è una reazione ma una decisone ragionata ci dicono. C’è chi dice che la venticinquenne, di bella presenza, avrebbe già avuto un primo approccio con il mondo monastico del centro Italia, in Umbria. Lo farà veramente?  Pare proprio di si. Vi terremo informati. Da una brutta esperienza puo’ anche nascere una bella storia. De Andrè insegna quando scriveva:  dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior…”Chissà.

 

 

About Lorenzo Applauso (2189 Articles)
Iscritto all'ordine nazionale dei giornalisti, già direttore e fondatore della testata giornalistica italianews24.net e attualmente alla direzione di Casertasera.it. Collaboratore di numerose testate nazionali e locali.

1 Comment on IN SETTE ANNI, TRE STORIE D’AMORE FINITE MALE: GIOVANE MATESINA VA IN CONVENTO

  1. Poetica ed anche di più la citazione del compianto Fabrizio De Andrè, “comprensibile” la scelta della novella Suora alla quale vanno le mie felicitazioni…però non facciamo dei conventi e quant’altro il refugium peccatorom delle delusione amorose che nulla hanno a che fare con il credo cristiano cattolico, con la vocazione monastica, non facciamo di questi luoghi di culto delle fonti antidepressive (gli antidepressivi sono dei farmaci). Mi fermo qui e concludo semplicemente con questa breve ed umile riflessione: forse la Signora faceva meglio ad entrare in convento e tacere per sempre su tutto il resto. Spesso, nel nostro transito terrestre, non servono tranquillanti o terapie, ci vuole un’altra vita. Del resto è universalmente noto alla comunità scientifica che le difese maniacali non portano da nessuna parte e che…
    Con cordialità
    Antonio Cantelmo (Psichiatra-Psicologo Clinico)

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: