TERREMOTO, CONTINUA LO SCIAME SISMICO AI CONFINI TRA LE PROVINCE DI CASERTA E BENEVENTO

Non accenna a diminuire lo sciame sismico che da qualche tempo sta intetessando il confine tra le provincie di Caserta e Benevento. SI tratta di continue, lievi scosse che nella maggior parte dei casi passano inosservate. La terra ha tremato ancora più volte nella notte appena trascorsa e nessuno si è accorto di nulla, a parte i sismografi. La prima, di magnitudo 2.0,  è stata registrata alle 2:02. Il movimento tellurico, avvenuto ad una profondità di 10 km, ha avuto come epicentro San Nicola Manfredi. Alle 5:38 la seconda scossa, di magnitudo 2.1 e con epicentro a Paduli, localizzata ad una profondità di 11 km. L’ultima in ordine di tempo, alle 6:02, di magnitudo 2.3. L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha localizzato l’epicentro a San Giorgio del Sannio.

About Emiddio Bianchi (3751 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: