GRANDE SUCCESSO PER LA “XII GIORNATA DELL’IPERTENSIONE” SVOLTASI OGGI A CASTELLO DEL MATESE

viscione 2|Ivana Viscione|Castello del Matese. E’ appena terminata nel piccolo centro montano la XII giornata dell’ipertensione. L’evento è stato organizzato dagli assessori comunali Salvatore Montone-sanità- e Alfonso Langellotti-sport e turismo con il Patrocinio del Comune di Castello del Matese in collaborazione con l’ Istituto Neurologico Mediterraneo NEUROMED ( Ospedale di rilevanza nazionale e di alta specialità per le neuroscienze) casa di cura Villa dei Pini ATHENA (struttura ospedaliera privata accreditata con il servizio Sanitario Nazionale) e l Associazione ’IN.AI.VI di Gioia Sannitica, già promotrice di un ambizioso progetto : “Cardioprotetto” svoltosi lo scorso 9 aprile grazie al quale Gioia Sannitica è diventato il primo Comune dell’Alto Casertano ad essere “Cardioprotetto”. , mediante l’installazione di sei defibrillatori con totem e due defibrillatori con teca, in modo da coprire ( a livello di sicurezza ), l’80% della popolazione per poter gestire in modo più opportuno, le emergenze. La giornata dell’ipertensione: IMPARA A CONOSCERE LA TUA PRESSIONE ARTERIOSA, è iniziata alle 9 ed è terminata alle 17 ed ha avuto un grande consenso da parte dei residenti, infatti oltre trecento persone, appartenenti a tutte le fasce d’età, si sono recate presso la struttura mobile, allestita appositamente in Piazza Roma, per sottoporsi ai tre step previsti: controllo della pressione arteriosa, controllo glicemico ed Elettro Cardio Gramma, alla fine dei controlli è stata rilasciata una CARTA DEL RISCHIO CARDIOVASCOLARE contenenti l’esito delle indagini effettuate. Lo staff era composto da :Alfonso Langellotti, infermiere presso l’Ospedale RUMMO di Benevento, Salvatore Montone, infermiere presso la NEUROMED di Venafro Raffele Montone, infermiere presso l’ospedale civile di Piedimonte Matese, Granitto Anna infermiera presso la Neuromed, Granitto Vittorio, da poco laureato in scienze infermieristiche, Granitto Anna, infermiera presso la Neuromed e Raffaella Russo infermiera presso il nosocomio Piedimontese .Naturalmente la colonna portante di questa giornata dedicata alla prevenzione dell’ipertensione è stato il dottor Alessandro Landolfi, cardiologo presso la Neuromed, consapevole di quanto sia importante e necessaria la prevenzione per l’ipertensione, patologia che in Italia conta oltre 15 milioni di ipertesi e circa 1 miliardo e mezzo nel mondo, infatti ogni anno in Italia, a causa delle malattie cardiovascolari dovute alla pressione alta, muoiono circa 280 mila persone e oltre 8 milioni di persone nel mondo. I dati sono veramente allarmanti, i fattori di rischio sono molteplici: Alcool, fumo, eccessivo consumo di sale, sovrappeso, obesità, sedentarietà, uso di farmaci o sostanze che possono aumentare la pressione ( pillola contraccettiva, farmaci antinfiammatori, cortisonici, anfetamine, cocaina etc), altra componente da non sottovalutare oltre all’età è l’ereditarietà, ovvero avere uno o entrambi i genitori affetti da ipertensione. Quindi a questo punto è il caso di dire: la prevenzione è la miglior cura!

About Redazione (10258 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: