LE INTERVISTE ITINERANTI DI “CHI VEDO IN CITTA'”: LO SPORTELLO “INFORMAGIOVANI”, UN SERVIZIO DI INFORMAZIONE E ORIENTAMENTO PER I RAGAZZI DEL TERRITORIO

20160621_221710[1]Piedimonte Matese. Tornano le interviste itineranti di “Chi vedo in città”, affrontando una problematica particolarmente sensibile soprattutto per i ragazzi del territorio: l’inoccupazione e la disoccupazione. Due parole a dir poco “bandite” dal linguaggio giovanile e che incutono sfiducia per il futuro solo al pronunciarle. Come può attivarsi il territorio dell’alto casertano? Non si può di certo ovviare in toto a questa spina nel fianco che provoca un pessimismo e uno scetticismo dilaniante; tuttavia, a risollevare- quantomeno- la fiducia dei giovani e porre loro un punto di riferimento che svolga la funzione di un osservatorio sull’interpretazione dei bisogni e delle potenzialità da qualche mese ci sta pensando lo sportello Informagiovani, il servizio gratuito di orientamento attivo presso i comuni che hanno aderito al progetto (Piedimonte, Alife, Alvignano, Castello, Gallo, Gioia, Letino, Prata, Pratella, Raviscanina, San Gregorio, San Potito, Sant’Angelo, Valle Agricola). A tal proposito, la coordinatrice dello sportello, Emilia D’Amico, ci ha illustrato volentieri l’andamento del suddetto sportello.
Dott.ssa, lo sportello Informagiovani è attivo da qualche mese: possiamo fare un bilancio dell’attività?
“Posso dire, da coordinatrice, che la percentuale dei giovani recatisi presso gli sportelli dei vari comuni è elevata, soprattutto per essere guidati durante l’iter di iscrizione a Garanzia Giovani. A tal proposito la responsabile dell’Ufficio di Collocamento Rosa Italiano ha evidenziato che, dall’attivazione dello sportello, sono più di 150 i ragazzi iscritti a Garanzia Giovani; un altro fattore positivo è che i ragazzi si recano per chiedere notizie generiche, sempre inerenti alla ricerca occupazionale”.
Molti sono i paesi lontani e difficilmente raggiungibili e quindi poco collegati. La possibilità di essere aggiornati pertanto non è delle migliori . Come cercate di attivarvi sul territorio?
“C’è un operatore per ogni sportello dei comuni che hanno aderito. Per quanto riguarda i comuni montani come Gallo, Letino, devo dire che hanno accolto con grande entusiasmo l’iniziativa, i giovani specialmente. L’operatore, per loro, rappresenta un vero e proprio punto di riferimento, un’ancora a cui appoggiarsi per aggiornarsi ed essere seguiti passo passo. Noi cerchiamo di fare quello che possiamo per rincuorare i tanti ragazzi che si recano; il nostro, ripeto, è un servizio che mira a seguirli nell’inserimento lavorativo e informando sulle opportunità che ci sono: una guida”.

E le scuole? Avete organizzato incontri al fine di informare gli studenti di questo sportello?
“Sì, abbiamo inviato una comunicazione alle suole al fine di incontrare i ragazzi – del V anno- che si affacciano al mondo del lavoro; per ora abbiamo incontrato i ragazzi dell’Istituto Commerciale e Professionale (nella foto)20160621_220930[1] a cui hanno preso parte alcuni rappresentanti del centro per l’impiego e un consulente del lavoro illustrando loro i bandi attivi in questo momento e quello che possono fare, mentre il consulente del lavoro ha illustrato i contratti tipici quali l’apprendistato e i vaucher. E’ stata bellissima esperienza, i ragazzi hanno prestato davvero molta attenzione a queste tematiche ed ora speriamo di attivarci a settembre nelle altre scuole”.
– Questione Forum dei giovani
“In molti comuni che fanno parte della rete il Forum è già attivo e speriamo di riuscire ad attivarlo anche qui a Piedimonte, magari agglomerando forum ed associazioni che fanno parte del territorio ed elaborare un progetto che abbia un tema di attualità, che ci riguardi da vicino. Speriamo di dare risposte più concrete dopo l’estate, l’importante è collaborare insieme al fine di mandare in porto un progetto quale il Forum”.
Di seguito le sedi e gli orari del servizio INFORMAGIOVANI20160621_222045[1]

 

About Valentina Monte (840 Articles)
Giornalista Pubblicista iscritta all' Ordine dei Giornalisti della Campania

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: