fbpx

SAN SALVATORE TELESINO, LA PICCOLA MARIA ABUSATA ANCHE IN PRECEDENZA? LA SCONVOLGENTE IPOTESI A “CHI L’HA VISTO”

San Salvatore Telesino. La tranquillità della comunità di San Salvatore Telesino è stata stravolta da domenica sera, da quando la piccola Maria Ungureanu è stata barbaramente violentata e uccisa. I carabinieri dei RIS continuano a scandagliare nel passato della piccola, alla ricerca di particolari interessanti che potrebbero portare alla soluzione del giallo. Il principale indagato, Daniel Ciocan (nella foto) 21enne rumeno come Maria e amico fraterno della piccola come egli stesso si definisce, si difende dalle accuse con un alibi apparentemente verosimile. Avrebbe lasciato la chierichetta davanti alla chiesa, proprio sotto casa sua, dopo il giro in macchina fatto con Maria. A suo dire ci sarebbero dei testimoni a confermarlo. Chi avrebbe incontrato allora,  successivamente, la ragazzina? Chi l’avrebbe condotta in quel resort dove si sarebbe consumato il dramma? A prima vista l’enigma sembrerebbe di facile soluzione, soprattutto se messo a confronto con altri casi tipo Sarah o Yara, ma in realtà non è così. Se gli inquirenti tengono sotto torchio Daniel, certamente non hanno messo da parte ipotesi di altro genere. Una di queste, la più atroce, quella di presunti abusi subiti da Maria precedentemente, ipotizzata dalla trasmissione televisiva “Chi l’ha visto”.  Un enigma che potrebbe essere sciolto dalle prime analisi della polizia scientifica, attese a giorni. Un mostro in libertà in casa propria non è facile da digerire.

About Emiddio Bianchi (4314 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: