fbpx

PIEDIMONTE, EVENTO ECCEZIONALE: UNA RELIQUIA DI GIOVANNI PAOLO II NELLA CAPPELLA DELL’OSPEDALE. LO HA DISPOSTO IL CARDINALE POLACCO DZIWISZ

Emiddio Bianchi. Dal prossimo 24 settembre, in occasione del Giubileo della Misericordia, una reliquia del santo Giovanni Paolo II sarà perennemente esposta nella cappella dell’ospedale di Piedimonte Matese. Si tratta di una reliquia di primo grado, vale a dire appartenente al corpo di papa Wojtyla: del sangue prelevato pochi momenti prima della sua morte dai medici del Vaticano e non utilizzato proprio perché da lì a poco il papà sarebbe morto. Il reperto, successivamente, fu trasportato nel santuario della Divina Misericordia a Cracovia, in Polonia, la cattedrale tanto amata da Giovanni Paolo II e fino ad ora custodito dal cardinale Stanislaw Dziwish, arcivescovo metropolita e amico fraterno del pontefice.  A questo proposito, don Eusebiusz Swiderek, il cappellano polacco dell’ospedale di Piedimonte Matese, con l’approvazione del vescovo Valentino Di Cerbo  e  la buona mano del “Movimento per la Vita”, ha voluto richiedere al cardinale, forse neppure credendoci più di tanto, una parte della reliquia del santo, al fine di poterla esporre nella cappella dell’ospedale di Piedimonte. Ebbene, l’arcivescovo di Cracovia, in una lettera autografa indirizzata al cappellano, ha risposto positivamente e dal prossimo 24 settembre una goccia del sangue di Giovanni Paolo II sarà perennemente esposta nella cappella ospedaliera e visibile da pazienti e fedeli. Un avvenimento storico,  per il quale la Curia già si sta preparando.

About Emiddio Bianchi (4305 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: