fbpx

PIEDIMONTE, L’ULTIMO SALUTO A VINCENZO D’ALLESTRO

Piedimonte Matese. Vincenzo abitava da queste parti. La sua casa di San Giovanni è a poche decine di metri dalla basilica di Santa Maria Maggiore, da dove è partito per il suo ultimo viaggio. Monsignor Di Cerbo lo ha lasciato andare perché questa volta e’ sicuro che non andrà lontano come ha fatto per tanti anni. Da quelle parti, nell’estremo oriente, è troppo pericoloso. Lo ha vissuto in prima persona il buon Vincenzo, con il suo corpo martoriato da feroci aguzzini. Se ne stara’ per sempre qui, nella sua Piedimonte che lui tanto amava. Vicino ai suoi cari e ai tanti che lo hanno voluto bene. E a quelli, purtroppo, che lo hanno conosciuto soltanto dalla settimana scorsa, da quando invano ha tentato di aggrapparsi alla vita. Oggi a Piedimonte è lutto cittadino, il “TUO” paese si è fermato. Nessuno ti farà più del male, Vincenzo. Anzi, se dove ti trovi vedi passare nuovamente davanti a te quelle belve che hanno osato farti tanto male, dagli un calcio in faccia a nome di tutti. Ne avranno a migliaia, te lo assicuro. Lì, quelle merde, non potranno farsi grandi con persone innocenti, imbracciando fucili e macete. 

About Emiddio Bianchi (4315 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

1 Comment on PIEDIMONTE, L’ULTIMO SALUTO A VINCENZO D’ALLESTRO

  1. Sono delle Stragi Che non possono Essere tollerare,da nessuno, non SI può parlare so Di Piedimonte MA ha colpito Tutta Lanostra Penisolo.da Nord ,al Süd. Dobbiamo Solo Riflettere nel 2016′ Dobbiamo sopportare queste Cose.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: