fbpx

CLAMOROSA SVOLTA PER GLI AUTOVELOX SULLA CAIANELLO-BENEVENTO, MANCANO I REQUISITI: E’ BATTAGLIA

benevento strada statale 372 telesina autovelox (foto saverio minicozzi)

|Lorenzo Applauso|Caianello-Benevento. Guerra agli autovelox vergognosi, autentiche macchine mangiasoldi che nulla hanno a che vedere con lo spirito della legge che è quello di prevenire gli incidenti per l’alta velocità. Ci riferiamo all’importante arteria Caianello – Benevento fra le piu’ pericolose strade, per come è ridotta il suo fondo stradale disseminata di “macchinette” che ingrassano i comuni. Ma evidentemente la legge viene interpretata diversamente: solo per permettere di  fare cassa ai comuni, che mettono letteralmente le mani nelle tasche degli automobilisti. La guerra, che dura già da mesi, potrebbe essere arrivata ad una svolta   clamorosa: ci sarebbero una serie di anormalità nell’uso degli apparecchi. Protagonista di questa battaglia è il comitato «Protrignina Abruzzo e Molise», il cui presidente Antonio Turdò è stato ieri mattina a Benevento. A confermarlo è proprio Turdò – in quanto appare chiara la mancanza negli autovelox dei requisiti previsti dalle direttive sulla sicurezza stradale.

“Mi riferisco, ad esempio, alla segnaletica di preavviso-spiega l’avvocato –  come pure alla mancanza del display che indica la velocità di andatura del mezzo prima della rilevazione ed al fatto che gli autovelox restano completamente invisibili durante l’attività nelle ore notturne, laddove dovrebbero essere segnalati da una fonte luminosa».

Nei prossimi giorni dovrebbe tenersi anche un incontro, richiesto dal Comitato, con i vertici della Polstrada di Benevento.Una battaglia che potrebbe cancellare con un colpo di spugna   gli oltre diecimila verbali elevati lungo la tratta sannita dell’arteria in questa prima parte del 2016, ma anche di aprire una prospettiva nuova per tutti coloro i cui ricorsi sono ancora pendenti o addirittura per chi ha già pagato. La battaglia sembra proprio essere entrata nel vivo.

 

About Lorenzo Applauso (2446 Articles)
Iscritto all'ordine nazionale dei giornalisti, già direttore e fondatore della testata giornalistica italianews24.net e attualmente alla direzione di Casertasera.it. Collaboratore di numerose testate nazionali e locali.

5 Comments on CLAMOROSA SVOLTA PER GLI AUTOVELOX SULLA CAIANELLO-BENEVENTO, MANCANO I REQUISITI: E’ BATTAGLIA

  1. Singolare che in calce a questo articolo, in cui si grida allo scandalo, ce ne siano altri in cui si racconta l’ennesima morte sulla Telesina…. Delle due una…

  2. Egregio anonimo del 9 luglio ore 15:43, la cosa non è per nulla singolare atteso che un incidente è SEMPRE provocato per una mancata osservanza del codice della strada o per un guasto meccanico improvviso dell’auto. Quindi guidare con prudenza è fondamentale e non sono certamente gli autovelox a scoraggiare l’automobilista scriteriato.
    Ciò detto, io sono favorevole all’utilizzo degli autovelox, ma se messi con criterio e non al solo scopo di fare cassa.
    Sulle strade statali, extraurbane, i limiti di velocità sono per legge di 90 km/h. E’ mai possibile che sulla Telese-Caianello (presunta strada a scorrimento veloce) questi limiti sono per la maggior parte del suo percorso di 60 km/h, anche in tratti lunghi e rettilenei?
    Io sono un guidatore molto prudente e pure mi sono beccato una multa su questa arteria per essere andato alla folle velocità di 66 Km/h, in un tratto di strada in discesa, nonostante avessi il piede sul freno…ma non più di tanto per non correre il rischio di essere tamponato.
    Considerata la tipologia della strada una velocità max di 90 KM/H sarebbe onesta e ragionevole. Poi se uno guida morto di sonno o con il cellulare in mano (che sono la maggior parte delle cause di incidenti) allora anche 50 km/h possono essere troppi!

  3. Ermanno acquaviva // 26 Agosto 2016 a 16:31 // Rispondi

    Oggi mi è stata notificata una multa di€ 529 perché andavo alla folle velocità di 102 km/h. Ma dico siamo matti?!? Se vogliono restare soli ed isolati, basta mettere un cartello all’inizio della super strada con scritto “Divieto di transito ai non residenti”, così i distributori chiuderanno e le mozzarelle di bufala se le mangeranno solo i residenti.

  4. anche io sto pagando una molta di 460 euro e non so perché so solamente che andavo regolare.

  5. concordo sulla prudenza alla guida ,,ma questra strada che faccio ogni tanto credo sia l,immagine dell,italia ..BASTA CHE FAMO CASSA ,,, sarei felice di parlare con lo scenziato che sullo stesso rettilineo ,meta e” 60km l,altra meta 80 ,,,quasi tutti i segnali dei limiti coperti dalla vegetazione abbandonata ….se, rispoetti i 60 i camion ti si attaccano al paraurti, come tanti automobilisti ,,che ti fanno sentire il coglione che va piano ,,,,,,mha?????????

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: