fbpx

“PETALI DI NOTE”: IL FASCINO DI SAN POTITO E LA MUSICA INTENSA E VELLUTATA COME PETALI DI FINE ESTATE, SALE L’ATTESA PER DOMENICA 28 AGOSTO

PETALI DI NOTE INTERNOSan Potito Sannitico. “Petali di Note” questa la massima espressione, la delicata sinestesia che, in poche ma intense parole, racchiude il senso di uno degli eventi musicali più attesi a San Potito Sannitico. Un concerto di fine Estate, che si svolgerà Domenica 28 Agosto, con ingresso libero e a partire dalle ore 21, che nasce dalle menti dell’Associazione “Avoce ru Tiempu” capitana dal Presidente Paolo D’abbraccio, figura notevole nell’ambito della valorizzazione del territorio e che, patrocinata dal Comune di San Potito Sannitico, allieterà Piazza Santa Caterina col fascino e l’armonia  indiscussi della penetrante sinfonia della musica classica. Vero e proprio toccasana per gli animi più sensibili e non solo, la serata sarà presentata da Luisa Porto, personalità di spicco nel campo organizzazione d’eventi e figura poliedrica indiscussa e vedrà l’esibirsi di tre grandi artisti, tre perle che godono di enorme successo sullo scenario nazionale ed internazionale: Gianpiero Riccio (Corno), Maurizio Marino (Oboe) ed Enzo Oliva (Pianoforte) . Gianpiero Riccio, vero e proprio talento nato tra le mura del Conservatorio di Napoli, collabora attualmente come primo corno con diverse orchestre italiane ed internazionali; decisivo l’incontro dello stesso col maestro Guelfo Nalli per il suo percorso formativo; dal 2000 ad oggi ricopre il ruolo di primo corno presso l’Orchestra del Teatro Massimo di Palermo. Maurizio Marino, componente dell’Orchestra della Rai di Napoli dal 1982 al 1992, vanta la partecipazione in qualità di primo oboe con diverse orchestre italiane, con molti gruppi da camera ed in diverse tournée in Belgio, Canada, in Norvegia, Germania, Austria,  Finlandia e Malta ed incisioni CD per Amadeus e Classic Voice; è attualmente docente di ruolo presso il Conservatorio D. Cimarosa di Avellino e presso il Conservatorio di Musica “Lorenzo Perosi” di Campobasso. Infine, Enzo Oliva, giovanissimo talento fuori dal comune scoperto a soli 9 anni sotto la guida del M° Simone Sala, è attualmente sotto la guida del M° Giuseppe Squitieri; presenta la dote indiscussa della poliedricità, essendo mente e penna di brani di notevole spessore e complessità interpretativa.

Un trio perfetto questo per mettere in scena, Domenica 28 Agosto, solo alcuni dei brani appartenenti alla tradizione classica e che vedranno l’intero scenario paesaggistico della San Potito più bella danzare sulle note morbide e vellutate come petali rosa solcati da fresca rugiada. La serata si snoderà in una prima parte che vedrà l’esecuzione di “Poulenc Sonata per Oboe e Pianoforte” (Elegie, Scherzo, Deploration); e “Leone Sinigaglia 2  pezzi per Corno e Pianoforte” (Lied, Humoreske) ed una seconda parte  con l’esecuzione di “Carl Reinecke Trio per Pianoforte, Oboe e Corno” (Allegro moderato, Scherzo molto vivace, Adagio; Finale, Allegro ma non troppo). 

Poesia e musica, eleganza e fascino, questi gli ingredienti principali a margine di “Petali di Note” e di una lunga serie di eventi di cui  “Avoce ru Tiempu” si fa fautrice e portavoce e che vede impegnato in prima linea un gran numero di persone che hanno un unico solo grande obiettivo: valorizzare le bellezze inestimabili di San Potito.

About Mariangela Marotta (211 Articles)
Collaboratrice/Speaker Casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: