Ultime notizie

PIEDIMONTE E ALIFE, SINERGIA TRA I DUE MUSEI IN UN EVENTO AL CHIOSTRO DI SAN DOMENICO

Piedimonte Matese. Comunicato stampa. Grande evento culturale nel chiostro di San Domenico, al centro la sinergia tra i Musei di Piedimonte e Alife. Attesi numerosi rappresentanti istituzionali L’amministrazione comunale di Piedimonte Matese, assieme al Mucirama e all’associazione Am’Arte, ha promosso per il giorno 2 settembre, alle ore 18, l’incontro “Verso una rete della cultura in Terra di Lavoro, prospettive di collaborazione tra i musei dell’area del Matese”, che avrà luogo nel chiostro maggiore di San Domenico con la partecipazione di numerosi ospiti istituzionali. Unirsi in sinergia per “fare sistema”èla direzione verso cui le due principali istituzioni museali dell’area mmatesina, quelle di Piedimonte e della vicina Alife, intendono muoversi per promuovere un’offerta turistica in grado di rendere il patrimonio culturale del territorio fruibile in modo piùagevole e funzionale. In un’area ricchissima di memorie storico-archeologiche e di eccellenze ambientali il futuro dell’offerta turistica deve muoversi superando campanilismi e particolarismi e deve puntare sempre piùsu una loro concreta integrazione. Per queste ragioni il Museo Archeologico Nazionale di Alife, diretto da Antonio Salerno, e il Museo Civico Raffaele Marrocco di Piedimonte, diretto da Raffaella Martino, stanno predisponendo un accordo di reciproca cooperazione, che permetta alle due istituzioni di proporsi al pubblico come elementi di ununico percorso di visita alla scoperta del patrimonio archeologico, in grado a loro volta di spingere i visitatori alla conoscenza di entrambi i principali centri dell’area matesina. “L’accordo in corso di perfezionamento fra i due musei vuole cogliere e positivamente sfruttare il rinnovato interesse di cui sono oggetto i “grandi attrattori turistici”regionali – Reggia di Caserta e Museo Archeologico di Napoli – ad essi piùvicini, sia per prossimitàgeografica, sia per contenuti. L’intento èquello di sollecitare queste grandi realtàmuseali a stringere relazioni piùintense e strutturate con i poli “minori”e, contemporaneamente, far conoscere meglio ai cittadini il ricco retroterra territoriale che ha permesso ad essi di svilupparsi nel tempo in importanza e celebrità” dichiara il Sindaco di Piedimonte Matese Vincenzo Cappello. L’Amministrazione Comunale di Piedimonte Matese, crede molto nello sviluppo di tale indirizzo operativo, ed èper questo che ha voluto convintamente promuovere questo incontro, radunando intorno allo stesso tavolo – per discuterne insieme – i rappresentanti del territorio al Parlamento Nazionale ed Europeo, Pina Picierno, Camilla Sgambato e Carlo Sarro, i responsabili del Polo Museale della Campania e i Direttori della Reggia e del Museo Archeologico di Napoli, Paolo Giulierini e Mauro Felicori, l’assessore regionale al Patrimonio, Sonia Palmeri, insieme al Sottosegretario ai Beni Culturali, Antimo Cesaro, cui spetteràconcludere la manifestazione, con l’obbiettivo di individuare i nessi fra l’attuale azione di governo sui Beni Culturali e la specifica realtà territoriale. Dall’Amministrazione Comunale saràindirizzato a tutti il messaggio della ferma volontàdella comunitàlocale di perseguire la strada di uno sviluppo turistico imperniato sulla valorizzazione del proprio patrimonio storico-archeologico. L’accordo fra i due musei, in altre parole, vuole essere solo la prima tappa per la creazione di una rete della cultura che coinvolga il numero più ampio possibile di realtà di questo tipo nel territorio fra Matese e Volturno.  A Federico Marazzi, archeologo dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, attivo da almeno due decenni nello studio dell’area del Matese e della Valle del Volturno, èstato affidato il compito di introdurre il tema della discussione, offrendo una visione d’insieme delle opportunitàe delle problematiche che, allo stato attuale, si registrano nel territorio riguardo la consistenza e la fruibilitàdel patrimonio storico-archeologico. Si preannuncia dunque un incontro della massima rilevanza: un’occasione di confronto, ma anche e soprattutto una richiesta di attenzione verso un’area che rappresenta un distretto di qualitàfra i piùrilevanti della Regione e il piùdirettamente raggiungibile dalle aree del Centro e del Nord Italia, ma che sino ad ora ha vissuto in una posizione assai piùdefilata, dal punto di vista turistico, di quanto non meriterebbe.

Informazioni su Redazione (700 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: