Ultime notizie

ALIFE,CINEMA VOLTURNO: IL 25 GENNAIO LA PRIMA UDIENZA

 alifeALIFE – Udienza fissata per il 25 gennaio 2017. Comincia a delinearsi il percorso messo in piedi dall’Amministrazione comunale e dall’avvocato Giovanni Di Caprio, incaricato dal Comune di Alife, per ottenere il possesso dello storico Cinema Volturno di Alife che per anni è stato oggetto di una diatriba senza precedenti. Con una nota protocollata lo scorso 19 ottobre 2016 dal legale che sta seguendo la vicenda, è stato reso noto che in merito alla causa tra il Comune di Alife e la signora F. M., l’udienza per l’acquisizione dell’antico Cinema Volturno è stata fissata per il 25 gennaio 2017. Seduta che sarà seguita dal Giudice Maria Feola del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere. “Avendo avuto conferma della nomina, – ha precisato l’avvocato Di Caprio – si sta procedendo con la documentazione necessaria per l’acquisizione della restante parte del Cinema Volturno. Con grande precisione l’amministrazione retta dal sindaco Salvatore Cirioli ha prodotto gli adempimenti necessari alla riacquisizione del Cinema e un primo importante traguardo sarà proprio questa prima udienza”. Vicenda che può essere ricordata con il video in allegato, presentato in pubblica piazza dal candidato Gianfranco Di Caprio, oggi assessore, nella serata di chiusura della campagna elettorale.

LA VICENDA

Nel corso della campagna elettorale, la vicenda relativa all’acquisizione del Cinema Volturno è stata sviscerata dal gruppo “Uniti per Alife” con molta oculatezza nei dettagli. Con attenzione si è cercato il bandolo della matassa e si è ricostruito il fatto in una maniera semplice e trasparente, in modo tale che finalmente i cittadini conoscessero una spigolosa vicenda, sottaciuta per anni. Si tratta di uno dei due vecchi cinema presenti ad Alife, che apparteneva alla famiglia Mastrangelo e che funzionò dal 1948 al 1986. Nel 2004 fu deciso in Consiglio Comunale l’acquisto per un costo di 194mila euro. Circa un anno dopo fu firmato il compromesso tra il Comune e i proprietari, pagato per intero ma senza aver formalizzato tale vendita, dunque senza atto notarile. Nel 2009 si riuscì ad avere la certificazione del possesso per i 500/1000 per la restante parte il Comune di Alife non è ancora formalmente proprietario.

Informazioni su Redazione (727 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: