Ultime notizie

TUTTO PRONTO, A VAIRANO PATENORA, PER LA RICORRENZA DEI MORTI

 
per-i-nostri-defunti-1|Daniele Palazzo|VAIRANO PATENORA-Con il repentino avvicinarsi della ricorrenza che la Chiesa Cattolica dedica alla commemorazione dei defunti(2 novembre), in tutti gli ambiti religiosi ad essa afferenti, si moltiplicano ed accavallano iniziative e proposte di manifestazione tese a dare il giusto risalto all’atteso e sentito appuntamento spirituale. Così anche nella Parrocchia di San Bartolomeo Apostolo, di Vairano Patenora. A rompere il ghiaccio il Parroco Don Gianluigi D’Angelo, che, attraverso il sito web della comunità parrocchiale affidata alle sue cure pastorali, ha diffuso il seguente comunicato: “Sul finire dell’Anno Santo della Misericordia ci prepariamo, grazie a Dio, a celebrare e vivere, in preghiera, il mese dedicato ai Nostri cari Defunti. Diviene, per noi, una favorevole occasione per rivedere e riconsiderare, nella fede, la nostra vita. Donataci nel tempo per incamminarci ed elevarci verso l’Eterno, già contemplato e vissuto da Coloro che hanno oltrepassato la soglia del presente uniti al Signore Gesù Cristo. Tra i rischi più pericolosi, quando si compie un cammino di fede, è quello di renderlo astratto rispetto a ciò che si sta vivendo e che si vive intorno a noi. Appare, spesso, che la vita dei fedeli faccia un percorso diverso e, a volte, alternativo rispetto a ciò che per ogni persona umana è il Vero Bene. Il ricordo orante e grato dei nostri Defunti può aiutarci a comprendere l’essenzialità del messaggio di Gesù in tutta la sua ampiezza e profondità, e insieme disporci a ripensare meglio il progetto della nostra vita Cristiana. La morte, infatti, ci pone in maniera immediata e definitiva dinanzi ai nostri limiti che toccano gli aspetti essenziali della nostra vita. Il riflettervi deve essere occasione per una, seria, revisione della nostra mentalità e per costruire interiormente ed in coscienza una maggior capacità di sintesi tra la fede che professiamo e le scelte che operiamo. Gesù è venuto e viene tra noi, ma non tutti lo hanno accolto. L’incredulità e l’apatia attraversano anche oggi l’esistenza del cristiano. Anche noi cristiani abbiamo talvolta una fede generica, fede soddisfatta dalle singole pratiche, dalle singole osservanze, dalle singole consolazioni. Anche il cristiano, spesso, fa opposizione a Gesù e non si lascia coinvolgere a fondo dalle esigenze della fede. Tutti siamo invitati a disporci, con la fede, con la conversione e col cuore, all’incontro autentico, vero e definitivo con Gesù Cristo e col suo mistero di passione, morte e risurrezione, per vivere davvero nel rapporto di comunione con in fratelli vivi e defunti e con Dio, che solo dà senso alla vita di tutti gli uomini. Per intercessione della Beata Vergine Maria chiediamo di riporre le nostre attese e le speranze solo nel Signore Gesù, il Primo ed Ultimo, Alfa e Omega, l’Onnipotente. Amen!” A Vairano Patenora, dunque, ci si appresta a vivere in pienezza e consapevolezza spirituale l’importante e sentito evento del 2 novembre prossimo. Come ogni anno, per l’occasione, i fedeli locali, unitamente a quelli di tutto il mondo cattolico, andranno in visita nei cimiteri in cui riposano le spoglie mortali dei loro cari, portandogli riconoscenti omaggi floreali e l’affetto di sempre. Il tutto, ovviamente, “condito” con tanta preghiera e rinnovato spirito di contemplazione.
Allegati:
Informazioni su Redazione (700 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: