Ultime notizie

SAN PRISCO, D’ANGELO AD UN BIVIO: ASSESSORE ESTERNO O TUTTI A CASA

san-priscojpeg|Carmine Eliseo| San Prisco. Una delle cinque donne elette nella lista civica “Le Ali per il Bene Comune”, Lina Abbate, snobbata dai suoi colleghi e dallo stesso primo cittadino, sta ponendo una serie di problemi che vengono puntualmente disattesi. Assente nell’ultimo consiglio comunale, giustificata per motivi personali, ha tenuto a precisare, in un colloquio riservato con D’Angelo:” O ci sarà una inversione di tendenza con il cambio di alcuni assessori che girano a vuoto ed a volte prendono in giro i cittadini, o passo all’opposizione”. In parole povere significa che lei , continuerà a recitare il suo ruolo di consigliere comunale di maggioranza ma il suo impegno potrebbe essere a termine, decidendo poi che tipo di posizione politica assumere. Anche per lei si parla di adesione a Terra Libera dell’avv. Franco Abbate, che aumenterebbe  i suoi consiglieri eletti nella lista civica uscita vincente alle ultime amministrative, da quattro a cinque. Quindi, a stretto giro il consigliere regionale Bosco, vicino alle posizioni del governatore De Luca, potrebbe anche optare per un tutti a casa , prima della nascita di Gesù Bambino, con buona pace della minoranza di Noi Valori , Generazione Futura e Movimento 5 Stelle guidato dal duo Nazaria – Migliore, che già stanno allestendo la squadra per le prossime, forse imminenti amministrative del 2017. E i vecchi tromboni? Lo abbiamo chiesto ad un ex assessore socialista della giunta Siero, il quale ci ha dichiarato testualmente:” Poca professionalità nella gestione della cosa pubblica da parte di Le Ali per il Bene Comune e tanto egoismo e concorrenza tra gli assessori, che in Giunta non discutono, ma litigano su tutto e non riescono mai a trovare la soluzione alle problematiche che assillano la collettività”. Abbiamo chiesto anche un parere ad un vecchio marpione della politica che è stato sulla breccia per circa quarant’anni , un   pensionato ma ex assessore della giunta Stellato, il quale ha detto:” Peccato che i partiti nella città di San Prisco sono scomparsi, tranne il PD di Pasquale Monaco, necessiterebbe l’apertura di una sezione di Sinistra Unita con Francesco Paolino, attualmente consigliere comunale eletto in NOI VALORI ed un PSI con Nello Salzillo, figlio Giuseppe , il sarto di Piazza Santa Rosalia, un fedelissimo del compianto Agostino Stellato”. Riusciranno nell’impresa di riunire la sinistra, questi tre giovani? Pasquale Monaco, Francesco Paolino e Nello Salzillo?

Informazioni su Lorenzo Applauso (681 Articles)
Iscritto all'ordine nazionale dei giornalisti, già direttore della testata giornalistica italianews24.net e attualmente alla direzione di Casertasera.it. Collaboratore di numerose testate nazionali e locali.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: