S.PRISCO, ADDIO A GABRIELE DE LUCA GIOSTRAIO DA SEMPRE

|CARMINE ELISEO|SAN PRISCO. La città di San Prisco piange uno dei suoi figli storici , Gabriele, che fin da piccolo con il papà Salvatore, aveva imparato presto questa attività di giostraio che lo portava a girare in tutta la Campania ed anche fuori regione, con tutti i giochi, ai quali partecipavano grandi e piccini. Andrea Martusciello, suo caro amico, lo ricorda cosi:  ” Chi non ha mai ballato sul suo Takada”. Lo avevamo qualche mese fa presso una nota carrozzeria, ove lui spesso andava per riparare la sua auto, ed avevamo scambiato qualche pensiero sui fratelli. Li voleva bene tutti ma aveva un debole per il fratello Giuseppe, che incontravamo in un locale di Caiazzo tutti i sabati e lui sulle scelte di Peppino, aveva detto:” Ha fatto bene a rifarsi una vita, anche perché la nuova compagna e stimata e voluta bene dall’intera famiglia De Luca”. Gabriele era espansivo, modesto, e privilegiava gli amici con i quali alcun volte si intratteneva per scambiare quattro chiacchiere. Un peccato che ci abbia lasciato prematuramente, aveva una grande voglia di vivere. La salma proveniente dall’ospedale Melorio di Santa Maria Capua Vetere è stata trasferita presso la sua abitazione in Via Verdi, ove lo hanno atteso i suoi sette figli e la moglie, per la celebrazione dei funerali che sono avvenuti martedì alle ore  15.30 nella Chiesa Madre , dove don Enzo di Lillo ha li ha celebrato. Il fratello Franco che abita in Via Forlì, sconvolto dalla perdita del fratello, ha  confidato ad un amico:” Come farò senza di lui, sempre disponibile, veniva spesso a trovarmi a Santa Maria Capua Vetere, presso la Villa Comunale, ove svolgo la mia attività di giostraio. Mi mancherà tanto, ora non ci voleva proprio questa perdita, sembra che il destino si sia accanito con la famiglia De Luca, dopo la scomparsa anche del marito di mia sorella, Francesco D’Angelo, una persona straordinaria che nei giorni delle festività patronale portava il famoso trenino. E come non ricordare il papà Salvatore, il quale, quando svolgeva la sua attività, prima di volare al cielo, tanti anni fa, diceva:” Come si divertono questi giovani” e la giostra girava.

About Redazione (9474 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: