PIEDIMONTE, STANGATA PREELETTORALE SULLA TASSA DEI RIFIUTI. IL COMMISSARIO LASCIA CON UN BEL RICORDO ALLA CITTA’

Piedimonte Matese. “Mi hanno fatto ricordare San Marcellino. È mai possibile che mi arriva una bolletta sui rifiuti aumentata di cento euro, da 330 a 430euro? Così anche io so amministrare una città. È semplice aumentare le tasse, lo sanno fare tutti..” È  a dir poco inviperita una piedimontese, ma non è la sola perché pare che la stangata preelettorale e con la festa patronale fra qualche giorno, stia per fare apparizione in tutte le buche per lettere. L’unica possibilità di rinvio del salasso è che le poste continuino a funzionare come al solito, cioè male. “Ma come è possibile- ci dice un altro contribuente- che poi da quattro, le rate siano passate a tre? Noi non andiamo a rubare, siamo cittadini piedimontesi e meritiamo rispetto da parte di chi crede che solo lasciandoci al verde si risolvono i problemi. Io dovrò pagare 120 euro in più. Perche, mi chiedo?”. Abbiamo fatto un rapido giro anche fra i negozianti matesini. Anche qui il clima non è dei migliori perché si è sparsa la voce che i rincari siano ancora maggiori. Vorrei sapere -tuona un venditore di elettrodomestici, che di rifiuti, onestamente ne produce pochi- perché devo pagare quanto un pescivendolo”. Misteri di monnezza, la cui raccolta, ultimamente, ha lasciato parecchie perplessità. Appuntamento a fine maggio, il 31 scade infatti il primo prelievo anticipato sui rifiuti del 2017 dalle tasche dei piedimontesi, sancito con delibera del Commissario Straordinario datata 31 marzo. Il futuro sindaco troverà un bel tesoretto nelle casse comunali. Almeno quello….

About Emiddio Bianchi (3602 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

4 Comments on PIEDIMONTE, STANGATA PREELETTORALE SULLA TASSA DEI RIFIUTI. IL COMMISSARIO LASCIA CON UN BEL RICORDO ALLA CITTA’

  1. I Cittadini Piedimontesi // 16 Maggio 2017 a 14:42 // Rispondi

    RINGRAZIAMO L’AVV: VINCENZO CAPPELLO & COMPANY !

  2. grazie a quanti fino ad ora hanno amministrato piedimonte ,con un occhio particolare a qualche superstite che tenta di riciclarsi con Sarro-Grillo

  3. CITTADINI QUESTE SONO LE CONSEGUENZE DELLA RAPIDA FUGA DI UFFICI E SERVIZI DA PIEDIMONTE, VEDI TRIBUNALE, AGENZIA DELLE ENTRATE, EQUITALIA, ENEL, TELECOM, SERVIZI OSPEDALIERI COME LA CHIUSURA DI ALCUNI REPARTI, TRASPORTI PUBBLICI MAL FUNZIONANTI O ADDIRITTURA ASSENTI, SCUOLE CHIUSE IN PARTICOLARE L’AGRARIO DAL 2013, CHIUSURA DI UNA BANCA, NEGOZI E ATTIVITA’ COMMERCIALI CHIUSI PER L’ECCESSIVO PESO FISCALE E POCO VOLUME DI AFFARI, GIOVANI CHE EMIGRANO IN GERMANIA E INGHILTERRA ECC. ECC. PIEDIMONTE E’ DIVENTATA SOLO CITTA’ DI PENSIONATI E DI DORMITORIO PER I LAVORATORI CHE LAVORANO FUORI.DI TUTTO QUESTO………… GRAZIE SIA A LIVELLO NAZIONALE SIA LOCALE.

  4. Io direi di fare uno sciopero fiscale e di non pagare le bollette tutti ma proprio tutti insieme e poi vediamo cosa succede. ….

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: