PIEDIMONTE, CITTADINI INVIPERITI PER L’AUMENTO DELLA TASSA SUI RIFIUTI. MA NON SI DOVEVA RISPARMIARE CON LE COMPOSTIERE?

Jpeg

Redazione. Piedimonte Matese. Aumentano le proteste dei piedimontesi contro il decreto del Commissario che, poco prima di fare le valigie dalla casa comunale, ha deliberato un sensibile innalzamento sulla tassa dei rifiuti, peraltro da pagare in anticipo per il 2017, nonché sulla modalità di pagamento, ridotta da quattro a tre rate. Un piedimontese single, tanto per fare un esempio, ci ha detto che dovrà  sborsare ben 340 euro per l’immondizia che mette fuori la porta ogni 15 giorni e che a volte non gli ritirano nemmeno. C’e’ anche chi si ritiene doppiamente penalizzato perché aveva ricevuto dal Comune la compostiera, con la promessa che avrebbe risparmiato circa il 10% sulla tassa dell’anno precedente. A questo proposito, un dipendente dell’ASL che si era bevuta la promessa della buona raccolta dell’umido raccogliendo la monnezza nel migliore dei modi , ci ha espresso senza mezzi termini quello che intende fare dopo essersi vista aumentare di ben cento euro la tassa, anziché ottenere lo sconto che gli era stato proposto quando gli hanno consegnato la compostiera. “Dire che sono infuriato è poco. Mi sento preso in giro, io che mi sono sempre attenuto alla lettera a quanto mi era stato proposto proprio dal Comune. Porterò la compostiera a piazza Roma, a chi me l’ha consegnata, e chiederò ad un legale se esistono i presupposti per ottenere di pagare quanto mi spetta e non un euro in più”. Pare che di compostiere ne siano state distribuite un migliaio, soprattutto in periferia e nelle aree agricole del paese, è quindi facile prevedere ulteriori cori di protesta. Il 12 di giugno, il nuovo sindaco di Piedimonte avrà l’ingrato compito di far comprendere ai concittadini che non c’è cosa migliore di pagare, restare al verde e votare chi gli promette la luna nel pozzo. Piedimonte, lo diciamo ai futuri amministratori, di acqua che non dovrebbe pagare, rifiuti a peso d’oro e anche di promesse elettorali non mantenute, si è rotta le p…..

About Emiddio Bianchi (3238 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

2 Comments on PIEDIMONTE, CITTADINI INVIPERITI PER L’AUMENTO DELLA TASSA SUI RIFIUTI. MA NON SI DOVEVA RISPARMIARE CON LE COMPOSTIERE?

  1. Angioletto // 17 Maggio 2017 a 16:01 // Rispondi

    Riduzioni e agevolazioni per chi fa la raccolta differenziata a piedimonte non viene considerato proprio e questo già da molti anni al contrario di altri comuni italiani.
    Dicevano che negli anni a seguire si avevano riduzioni invece a piedimonte ci sono solo aumenti.
    Questo si chiama incentivare la raccolta differenziata???? Non credo proprio.
    Mi auguro solamente che tutti pagano ma ci credo poco.

  2. Contribuente // 17 Maggio 2017 a 23:06 // Rispondi

    La commissaria prefettizia non c’entra nulla. È una delibera dell’amministrazione Cappello fatta a Luglio 2016.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: