PIEDIMONTE, PEPPE BARILE AL MUCIRAMA PER LA GIORNATA INTERNAZIONALE DEI MUSEI

Piedimonte Matese. Domani 18 maggio, in occasione della Giornata Internazionale dei Musei, il Museo Civico R. Marrocco di Piedimonte ospiterà l’evento “Cosa spinge il cuore nel petto”, con la partecipazione dell’artista Peppe Barile, nonché attore e pittore che leggerà passi tratti dall’Iliade di Omero.
Quest’anno, il filo conduttore della giornata sarà “Musei e controversie: raccontare l’indicibile nei musei”, iniziativa che rientra nella Festa dei musei, promossa dalla Direzione generale dei Musei del Mibact. Perché abbiamo scelto l’Iliade per celebrare la giornata dei musei? “L’Iliade non è solo il poema della guerra e del furore erotico; oltre all’ira di Achille, emergono come motivi ispiratori la vita, la morte e la compensazione. L’ira va intesa come impulso della passione, forza irrefrenabile che travolge l’uomo; è “funesta” perché porta alla morte e al dolore, è un’urgenza cieca e fuorviante, che, dalle parole dello stesso Achille, “spinge alla furia anche il più saggio” e “come fumo si gonfia nel petto degli uomini”. L’eroe è dunque consapevole della vanità di queste passioni e delle loro conseguenze tragiche, per questo ciò che si eleva al disopra di tutto, anche del sentimento di vendetta e al di sopra della morte, è la compensazione, la conciliazione. Alla fine del poema l’eroe accoglie Priamo, mangia con lui, segno questo di pace e di rispetto, e gli consegna il cadavere del figlio, ricordandosi anche gli ammonimenti del padre Peleo, “raffrena nel petto l’animo tuo impetuoso: mitezza è partito migliore”.  L’Iliade si conclude quindi con la consapevolezza dei propri limiti, con la scoperta delle emozioni, quelle positive e quelle negative, come storia di eroi che si riscoprono umani nella loro fragilità. È questo il tema oggetto della nostra riflessione e mostra tutta la sua modernità in un tempo che ha trasformato la fragilità in una indicibile colpa”.

About Valentina Monte (840 Articles)
Giornalista Pubblicista iscritta all' Ordine dei Giornalisti della Campania

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: