fbpx

RIFIUTI, AUMENTO SI EVASORI NO

ASCOLTA L'ARTICOLO

Lorenzo ApplausoLe  tariffe da capogiro sui rifiuti pervenute ai cittadini di Piedimonte Matese meritava un immediato approfondimento che noi avremmo chiamato comunemente Editoriale e che avremmo fatto di li a poco. Ovviamente, un cittadino attento, oltre che arrabbiato non ha fatto altro che anticiparci e di conseguenza ne diamo immediata pubblicazione. Certo ancora una volta i cittadini onesti sono quelli che pagano sulla propria pelle anche la disonestà degli altri.

————————————————————————

“Gent.mo Direttore, dopo aver letto sulla sua testata l’articolo “LA STANGATA”- Piedimonte, Cittadini inviperiti per l’aumento della tassa sui rifiuti. Mi permetto di sottoporre alla Sua attenzione un titolo per un Suo ritorno sull’argomento.

AUMENTI SI’ – STANAMENTO EVASORI NO

Lo zelo che il Commissario ha profuso nel determinare l’aumento della tariffa sui rifiuti non è stato lo stesso che avrebbe dovuto indurlo a stanare gli evasori. Sarebbe bastato dare una lettura veloce alla documentazione della Sezione Regionale di Controllo per la Campania della Corte dei Conti e precisamente alle adunanze della Camera di Consiglio  del 26 gennaio, 13 febbraio, 14 settembre , 12 ottobre 2015  e 13 gennaio 2016 per comprendere quanto alta sia la percentuale di evasione a Piedimonte. In particolare sarebbe bastato leggere quanto la Corte dei Conti, nell’esaminare la posizione del Comune di Piedimonte, scrive a pagina 30 della seduta di Camera di Consiglio del 14.09 e 12.10.2015:

“….. del resto, la grave sofferenza di cassa conferma la forte difficoltà dell’Ente a riscuotere una parte importante dei propri residui che risultano affetti da una vera e propria inesigibilità di fatto, e non da una mera dubbia esigibilità, sofferenza di cassa (a fine 2014 oltre 4 milioni di euro), che va ben oltre le aspettative di riscossione di taluni crediti nel corso del 2015 (per circa 2 milioni di euro)”,per comprendere che andavano adottati i dovuti provvedimenti per stanare evasori e morosi.Ma il Rappresentante del Governo se ne guarda bene e preferisce percorrere la strada più semplice: tra lo “stanamento” degli evasori e” l’aumento ai cittadini onesti”, preferisce la seconda strada. Così: paghi di più (e quanto di più….), chi onestamente sta nei ruoli. Continui a evadere  il furbo che non è nei ruoli. Ci sarebbe tanto ancora da dire carissimo Direttore ma, stia tranquillo, l’argomento sarà riaffrontato a giorni per vicende che il Commissario conosce! Grazie e distinti saluti.”

 

 

About Lorenzo Applauso (2519 Articles)
Iscritto all'ordine nazionale dei giornalisti, già direttore e fondatore della testata giornalistica italianews24.net e attualmente alla direzione di Casertasera.it. Collaboratore di numerose testate nazionali e locali.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: