LETINO, CANE ASSALE L’UNICO POSTINO DELLA ZONA. GIA’ LA CORRISPONDENZA ARRIVA AD OGNI MORTE DI PAPA…..

Emiddio Bianchi. Letino. Per le Poste Italiane è già un momentaccio, con ritardi ingiustificabili nella consegna della corrispondenza e polemiche continue. L'ultimo caso clamoroso è quello che si è verificato a Piedimonte Matese un paio di giorni fa, quando un cittadino si è visto recapitare gli auguri di Natale con un "leggerissimo" ritardo. Se pero' Piedimonte piange, i paesi di montagna del casertano certamente non ridono. Se poi ci si mettono anche i cani... I fatti. L'unico portalettere che si sciroppa quotidianamente (quando può) Letino, Gallo, la frazione di Vallelunga e tutti i casolari di campagna della zona, è un 58enne di Valle Agricola. Di mattina presto prende la sua macchina, scende per i tortuosi tornanti che portano ad Ailano e poi ricomincia la scalata che porta a Letino, dove conquista la maglia del gran premio della montagna a quota 1050. Un sorta di sali e scendi, quasi fosse ad una tappa alpina del Giro d'Italia. La maglia che indosserà non è però quella che spetta al piu' bravo degli scalatori ma quella gialla (non pero' del Tour de France) con su scritto POSTE ITALIANE. Una sorta di miraggio, quando gli abitanti del posto lo vedono arrivare da lontano, sperando che una volta tanto porti buone notizie e non le solite bollette con annessa mora perché pagate in ritardo (non certo per colpa dei contribuenti). Ultimamente, di lui, quasi tutti avevano perso le tracce perché anche l'unica macchina in dotazione alle Poste era andata in tilt, in una sorta di maledizione. Per parecchio tempo i cani messi a guardia delle abitazioni avevano dimenticato la sua maglia gialla e quando ieri si è presentato con il  suo pacco di lettere alla contrada Serramonti di Letino, apriti cielo. Un cane che non gli ha dato neppure la possibilità di  suonare due volte, come è di prassi per i comuni postini, prima gli ha ringhiato contro e poi lo ha inseguito lungo un sentiero scosceso, dove il buon portalettere non ha avuto scampo. Risultato, qualche buco sul suo fondoschiena, frutto dei denti affilati dell'animale. Mannaggia, avrà mormorato qualche montanaro del posto, proprio adesso  che avevamo ricominciato a ricevere la posta. Ma non si preoccupino piu' di tanto Gallesi e Letinesi, pare infatti che il postino, nonostante i buchi nel sedere, suturati nell'ospedale di Piedimonte, da buon lavoratore pare che riprenderà al più presto a consegnare lettere e raccomandate. Cani permettendo.  

About Emiddio Bianchi (3479 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: