FARINA CONTAMINATA E PROVENIENTE DALL’EST PER LA PRODUZIONE DEL PANE. APERTA UN’INCHIESTA NEL CASERTANO

Pastorano. E’ stata aperta un’inchiesta per traffico di farine nocive sulle quali verte il sospetto che siano contaminate. Nel mirino degli inqueirenti una ditta con sede a Pastorano nella quale è stato eseguito un maxi sequestro da parte dei Nas: ben 120 tonnellate di farona sospetta. Si ipotizza che la stessa provenga dall’Est europeo, viaggiando  attraverso un canale parallelo a quello ufficiale, creato strategicamente per evitare qualsiasi controllo di tipo igienico- sanitario. Tra i provvediemnti presi configura anche una denuncia nei confronti del titolare dello stabilimento.

 

 

 

 

About Mariangela Marotta (208 Articles)
Collaboratrice/Speaker Casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: