PIEDIMONTE, GLI BLOCCANO LA MACCHINA FINO A MEZZANOTTE. IL SUB COMMISSARIO COSTRETTO A RESTARE IN CITTA’ FINO A NOTTE FONDA

Emiddio Bianchi. Piedimonte Matese. Il sub Commissario del Comune di Piedimonte Matese ha dovuto attendere ben oltre le 23 per poter far ritorno a casa. Era successo che un paio di automobilisti, presumiamo involontariamente, gli avevano bloccato con le proprie macchine, la sua BMW davanti al Municipio. Il sub commissario (nella foto immortalato in una simpatica foto mentre sembra chiedere una grazia alla Madonna per Piedimonte), aveva partecipato al posto del Commissario (come gli capita molto spesso di fare) alla processione dell'Immacolata, incurante di tutte le critiche che stanno piovendo addosso a chi ha deciso di togliere dalle tasche dei piedimontesi quei pochi soldi che gli sono rimasti con le note vicende sulla tassa per i rifiuti. Avere avuto il coraggio di indossare la fascia tricolore in un momento così particolare è importante, nonostante le critiche che i Piedimontesi non hanno di certo lesinato al passaggio della processione, con il vescovo e il commissario che, al momento, i sondaggi danno al minimo storico del gradimento popolare. Addirittura si parla di oltre il 50% dei piedimontesi che oggi diserterebbe il voto dell'11 giugno. Appuntamento alla prossima processione, quella di San Marcellino, la settimana prima del voto. Che almeno LUI si ricordi della sua città. Per la cronaca, le due auto che avevano ingabbiato la macchina del sub commissario e ostruito anche il passaggio di eventuali mezzi di soccorso per piazza Roma, dove si svolgeva la festa, sono state fatte sgomberare dai carabinieri con il carro attrezzi e multate salatamente. 

About Emiddio Bianchi (3539 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

1 Comment on PIEDIMONTE, GLI BLOCCANO LA MACCHINA FINO A MEZZANOTTE. IL SUB COMMISSARIO COSTRETTO A RESTARE IN CITTA’ FINO A NOTTE FONDA

  1. Sig. Bianchi, relativamente alla esosa TARI 2017 del comune di Piedimonte Matese lei più volte addossa la colpa di tale provvedimento al Commissario prefettizio. Orbene, anche la lettera che hanno ricevuto i cittadini porta esplicitato che la riscossione di tale tassa è conseguenza della delibera prefettizia del 31 marzo 2017. Ma a me pare di capire che il provvedimento adottato dal Commissario è conseguenziale alla delibera già approvata il 27 luglio 2016 dall’uscente amministrazione comunale. In altre parole quello del Commissario prefettizio è un atto dovuto in virtù dell’applicazione di una delibera entrata già in vigore. Mi pare che il Commissario, di motu proprio, non abbia portato in essere nessuna nuova delibera oltre quella già citata. Tra l’altro non avrebbe avuto le risorse umane e professionali né il tempo necessario per farlo.
    Le aliquote sono rimaste quelle approvate dall’uscente amministrazione, come può notare dal link, che le riporto.
    http://www1.finanze.gov.it/finanze2/dipartimentopolitichefiscali/fiscalitalocale/IUC_newDF/risultato.htm
    Forse mi sbaglio e le sarei veramente grato se mi potesse smentire a riguardo.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: