CUSTODE CHIEDEVA EXTRA PER RIESUMAZIONE DEFUNTI, IN CELLA

CASERTA.Nel suo ruolo di custode del cimitero avrebbe richiesto ai parenti dei defunti, le cui ossa veniva riesumate per essere trasferite nell’ossario, una somma non dovuta oltre alla normale tariffa comunale. Con questa accusa è finito per questo agli arresti domiciliari, su ordine del Gip del Tribunale di Napoli Nord, un dipendente del Comune di Cesa (Caserta) dislocato presso il locale cimitero. A sporgere la denuncia sono stati i parenti di un defunto. Poi gli investigatori hanno sentito anche altre persone tra cui un collega del dipendente.

 

 

 

About Lorenzo Applauso (2023 Articles)
Iscritto all'ordine nazionale dei giornalisti, già direttore e fondatore della testata giornalistica italianews24.net e attualmente alla direzione di Casertasera.it. Collaboratore di numerose testate nazionali e locali.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: