IL PSI-SOCIALISTI IN MOVIMENTO DI SAN PRISCO: I CITTADINI NON MERITANO QUESTO CIVICO CONSESSO

 

San Prisco- Il gruppo dirigente della locale sezione”SANDRO PERTINI E PIETRO LAGNESE” riunito, dopo circa venti giorni dal ribaltone , produce un documento e lo invia alla stampa. Il segretario di sezione, Carmine Cestrone, a nome del PSI , dichiara testualmente:” Civico consesso ed amministrazione comunale, inadeguati per lo sviluppo, sociale ed economico della città di San Prisco”. Critica una delle donne presenti nel direttivo di sezione, la quale non si sente rappresentata dall’intero consiglio comunale e propone al PSI nazionale di iniziare a programmare corsi di formazione politica per giovani aspiranti amministratori. Dopo il convegno del 21 maggio, sulla riunificazione delle diverse anime del PSI, e il recente dibattito sulla riforma elettorale, diventa necessario dialogare con le forze di centro sinistra, per un socialismo che provi a difendere le classi lavoratrici, in assenza del sindacato, e risolvere i problemi della collettività. Sono in corso contatti con la Cooperativa “Gli Angeli in Volo” della due dottoresse, Danila Bruscino e Maria Cusano, per programmare un corso su “Autostima del politico”, al quale spero parteciperanno tutti coloro che hanno la predisposizione all’Arte della Politica, politica intesa come servizio e non come interesse personale o di partito. Nei prossimi giorni la sezione del PSI si farà promotrice di un Convegno sull’Ambiente, al quale parteciperanno autorevoli esponenti del settore con il dottor Giuseppe Messina, ex vice sindaco di Caserta ai tempi dell’amministrazione guidata dal compianto dottore pediatra Falco che aveva al suo fianco un grande giornalista professionista locale, il dottor Nicola di Monaco, che sarà il moderatore del dibattito. La città di San Prisco necessita delle sezioni dei partiti storici, da Forza Italia a Fratelli d’Italia, mentre il Partito Democratico e il PSI, assenti nel civico consesso, ma pronti, a livello nazionale, a formare  giovani, sia maschi che femmine, per una gestione corretta della cosa pubblica. Un vecchio militate del PSI, alla fine della riunione ha detto testualmente, sulla crisi risolta in due giorni, dal volpone di turno:” Basta con i personalismi e le frasi a metà, la confusione e le interferenze di rappresentanti politici non locali, non giovano alla crescita civile e democratica di una città che necessita di posti di lavoro”. I partiti devono discutere nelle loro sedi naturali, le sezioni, e  non in Piazza Padre Verazzo, Via A. Stellato o Via Pontesano.

 

About Redazione (8724 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: