PIEDIMONTE, QUESTIONE IMMONDIZIA NELLA VILLA COMUNALE: Il COMITATO CHIARISCE

Piedimonte Matese. In seguito al breve video di propaganda elettorale sulla villa comunale che il candidato sindaco Carlo Grillo ha pubblicato sulla pagina facebook della sua lista “Sìamo Piedimonte”, ci vediamo costretti a scrivere un comunicato per mettere in chiaro alcune questioni. I sacchi dell’immondizia inquadrati nel video, e dei quali Grillo si lamenta, contengono i rifiuti che abbiamo raccolto in villa nella giornata di riqualificazione dello scorso 28 maggio, promossa dal “Comitato popolare villa comunale”. Stiamo ancora aspettando che chi di dovere li passi a ritirare. Alla buona riuscita dell’iniziativa hanno contribuito tantissimi cittadini, ma nessun candidato di nessuna lista, anche se oggi lo stato di degrado in cui verte la villa comunale sembra essere diventato centrale e prioritario nella campagna elettorale. Nel video, quando si parla di degrado, vengono inquadrati i cestini colorati che abbiamo prodotto con materiali riciclati. Abbiamo dotato la villa di quei cestini, in quanto ne è quasi del tutto sprovvista, ritenendo fondamentale: dare un’alternativa a chi non vuole gettare i rifiuti a terra; colorarli per rendere il posto più vivo e accogliente; far passare il messaggio che non servono grandi risorse o alimentare consumismo e inquinamento per soddisfare una necessità. L’avvocato afferma che nessun genitore porterebbe i propri figli in un luogo tenuto così male. In parte è vero, ma quando non ci si può permettere una ludoteca a pagamento, quando si fa una vita normale lontana da ambienti elitari, gli spazi pubblici sono l’unico luogo di ritrovo a costo zero che le famiglie hanno a disposizione, anche se lasciati al degrado. Il campo play-ground ha avuto un ruolo importante nella vita sociale/sportiva della città. Chiunque passi nelle vicinanze della villa troverà ragazzini che giocano nel campetto e gli studenti che la popolano di mattina. Perciò siamo convinti che bisogna dare maggiore attenzione a quel luogo che ha allevato intere generazioni di piedimontesi. Nel finale del video, Grillo conclude con un imperativo: rifacciamola. Le sue parole sembrano quindi voler dare un senso di discontinuità con le vecchie amministrazioni. Tuttavia nella sua lista ci sono alcuni componenti che ricoprivano ruoli importanti all’interno dell’ultima giunta comunale. Si potrebbe chiedere a loro come mai, in 5 anni, la vecchia maggioranza non ha provveduto all’ordinaria custodia della villa, come mai, ancora oggi, quell’area non rientra nella manutenzione del verde pubblico e che fine ha fatto quel progetto faraonico e sopra le righe che prevedeva la realizzazione di un “autogrill” al posto dell’ex bar. Noi amiamo davvero la nostra terra e spenderemo ogni giorno della nostra vita per migliorarne le condizioni. Non per soddisfare semplici ambizioni o tornaconti personali, ma per contribuire a realizzare un mondo equo e giusto. Per questo abbiamo deciso da tempo di sporcarci letteralmente le mani per la nostra città, ad esempio nel ripulire la villa e il campetto. La invitiamo a passare meno tempo in ambienti esclusivi, a togliersi la giacca e a partecipare alla vita attiva della città, con chi di essa vuole fare orgoglio e meraviglia e non speculazione e propaganda elettorale. Vogliamo sia chiaro che il senso del comunicato non è affermare che le altre liste sono migliori, noi non vogliamo fare nessun tipo di endorsement!

About Redazione (8732 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

1 Comment on PIEDIMONTE, QUESTIONE IMMONDIZIA NELLA VILLA COMUNALE: Il COMITATO CHIARISCE

  1. Un elettore molto attenzo // 6 Giugno 2017 a 15:26 // Rispondi

    Avv. Carlo Grillo, mi sa che è giunto di già al giro di boa.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: