A CASTEL MORRONE LA PRIMA VITTIMA DEL CALDO, ANZIANA FINISCE IN OSPEDALE. ECCO COSA FARE PER DIFENDERSI DALL’AFA

 Castel Morrone. Primo caldo e afa, prime vittime. Come al solito gli anziani sono i primi ad avere la peggio. Vittima una anziana di Castel Morrone che ha avvertito un improvviso malore accasciandosi al suolo. Sul posto è intervenuto il servizio 118 che ha soccorso la donna e poi  viste le condizioni cliniche è stata trasportata presso il pronto soccorso dell’Azienda ospedaliera di Caserta per le cure del caso.

MA COME DIFENDERSI DAL CALDO IN CASA ?

Cosa fare quindi per difendersi dal caldo estivo ed evitare problemi per la salute? Ecco alcune regole semplici e facili da applicare ma importanti per prevenire eventuali malessere.

ONDATE DI CALORE, I SEGNALI D’ALLARME PER LA SALUTE –

I primi segnali di sofferenza dovuti al caldo sono:

senso di spossatezza

debolezza

mal di testa

temperatura corporea elevata

sete intensa

perdita di conoscenza

crampi muscolari

tachicardia

In presenza di questi sintomi è necessario distendere immediatamente, in un luogo fresco, la persona colpita dal malore, sollevarle le gambe in alto, idratarla con dell’acqua e bagnarle il viso per abbassare la temperatura corporea. Nel caso in cui la persona colpita da malore non si riprende contattate immediatamente il 118.

COME DIFENDERSI DAL CALDO ESTIVO –

Il grande caldo è ormai arrivato e, anche se non aspettavamo altro che la bella stagione, è necessario fare attenzione alle ondate di calore che possono mettere a rischio la salute, soprattutto in riferimento a bambini e anziani. Evitate di uscire nelle ore più calde della giornata, indicativamente tra le 12 e le 18.

Indossate abiti di colore chiaro e non aderenti, di cotone, lino o fibre naturali. Evitate abiti scuri e di fibre sintetiche che con il caldo possono anche provocare fastidiose allergie. Bevete molta acqua (almeno un litro e mezzo al giorno) per idratare la pelle e l’organismo. Seguite una dieta ipocalorica e privilegiate il consumo di frutta e verdura in quanto contengono una grande percentuale di acqua. Consumate pasti leggeri: preferite la carne bianca e il pesce, limitate i carboidrati ed evitate i cibi ricchi di grassi.

Limitate il consumo di caffè, alcolici e bevande gassate che hanno un effetto diuretico e aumentano i liquidi espulsi dall’organismo e non disponibili per il processo di raffreddamento.

Rinfrescate gli ambienti di casa solo la mattina presto e la sera mantenendo tapparelle e finestre chiuse durante il giorno.

Evitate le bevande troppo calde o troppo fredde in quanto nel primo caso aumentano la temperatura corporea, nel secondo possono provocare crampi e congestioni.

Fermate il calore esterno creando corridoi di aria fresca tra le porte e le finestre. Mantenete chiuse le finestre durante il giorno e utilizzate tende dai colori chiari.

Utilizzate piante rampicanti per balconi e terrazze: proteggono le mura domestiche dai raggi solari.

Se avete installato in casa un impianto di climatizzazione, fate attenzione ai flussi d’aria diretti e alle temperature troppo basse.

Conservate i medicinali in frigo.

Prestate particolare attenzione alle persone anziane: misurate loro regolarmente la pressione e la temperatura corporea.

Se decidete di esporvi al sole, non dimenticate di riparare la testa con un cappello.

Non praticate jogging e attività fisica nelle ore più calde della giornata.

Se state assumendo farmaci per diabete, ipertensione o altre patologie, non esitate a consultare il vostro medico di famiglia in modo da valutare se c’è l’eventualità di possibili reazioni causate dal sole e dalle alte temperature.

 

 

About Redazione (9460 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: