Ultime notizie

SAN PRISCO, RIAPRE LA VILLETTA DI VIA NAPOLI PER LE SERATE DI BALLO

Carmine Eliseo|San Prisco. I due giovani che all’epoca avevano stipulato la convenzione con l’ente comune per gestire nel modo migliore questo polmone di verde con pista di ballo avevano avuto tanto successo , nei mesi di giugno , luglio ed agosto, ma solo il sabato e la domenica .Il dj Pasquale con la gentile consorte alla console, allietava le serate con musica che richiamavano gli amanti del liscio e dei balli di gruppo . Tanti gli appassionati dei comuni limitrofi che provenivano dai comuni limitrofi ed oggi? Alcuni Maestri di alcune scuole di Terra di Lavoro vorrebbero ritornare ed anche il Maestro Antony Antonio che ha aperto una scuola di ballo in Viale Trieste 90 è entusiasta della iniziativa dell’assessore al Verde Sbordone, il quale sta cercando di convincere l’intera giunta che il livello di rumorosità sarà contenuto nei limiti dei decibel consentiti dalla Legge. Qualche anno fa, appena scoccava la mezzanotte, anonimi avvertivano l’Arma dei Carabinieri , i quali sopraggiunti sul posto si rendevano conto che il tutto era contenuto nei limiti. Infatti il livello di rumorosità catalogato in decibel rientrava nella norma. Intanto i ballerini si divertivano e consumavano panini ,patatine fritte , bibite fresche, a prezzi modici. Quindi gli appassionati del ballo di Casagiove, Curti, Casapulla, Santa Maria Capua Vetere, Caiazzo, San Tammaro ed altri comuni limitrofi, tutti i sabati e le domeniche accorrevano in Via Napoli. Ed ora , tranne la pulizia della villetta, avvenuta alcuni giorni fa, non si trova la soluzione . L’assessore agli eventi , Lina Abbate, anche lei amante del ballo, dovrebbe velocizzare la pratica di affido ad una ditta locale di ristorazione mentre l’amministrazione comunale sta provvedendo a risarcire i 24 soggetti, così come ha stabilito il giudice del Tribunale di S.M.C.V.,, per i danni subiti all’udito. In Via Napoli e traverse attigue nessuno è diventato sordo , anzi la figlia di questo anonimo che ha innescato la vertenza, si recava anche lei dal dy dell’epoca per chiedere alcuni balli. Ma il suo papà lo sapeva? Speriamo che costui si trasferisca presto in altro luogo e faccia divertire gli amanti del ballo della città di San Prisco e comuni limitrofi.

Informazioni su Redazione ()
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: