Ultime notizie

A PRATELLA ARRIVANO GLI IMMIGRATI MA IL SINDACO NON SA NULLA E DICE:”SIAMO STUFI DI SUBIRE LEGGI CERVELLOTICHE

Pratella. E’ su tutte le furie il sindaco di Pratella Romualdo Cacciola che alla vigilia del matrimonio della figlia,in piena organizzazione si vede recapitare un regalo a sua insaputa. Certo, i regali a sorpresa fanno piacere ma questo è di altro genere e nulla ha a che vedere con la festa in casa del sindaco. Questo perché ieri sera, girando per strada ha notato dei giovani anche un pò smarriti, immigrati,  giunti in Italia come tanti. Si informa e viene a spere che si tratta di 18 immigrati messi in un appartamento di un privato cittadino, effetto delle normali gare che vengono fatte a cui certamente il proprietario dell’abitazione che non vive qui ma sulle rive dell’Arno ha partecipato, ha vinto e l’affare è fatto. Le cooperative continuano ad imporre la loro legge, ad arricchirsi e  la gente sta sempre piu’ male. “Quelli che ho incontrato per strada – ha detto il primo cittadino – si  sono già lamentati dicendo che stanno male. Noi non sapevamo nulla di tutto questo. E’ qualcosa di vergognoso che leggi come queste, vengono applicate con una disinvoltura disarmante. Arrivano gli immigrati nel comune che tu amministri con un carico di responsabilità enorme e non veniamo nemmeno informati. E’ vergognoso e non aggiungo altro”.

Informazioni su Redazione ()
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

2 Commenti su A PRATELLA ARRIVANO GLI IMMIGRATI MA IL SINDACO NON SA NULLA E DICE:”SIAMO STUFI DI SUBIRE LEGGI CERVELLOTICHE

  1. La Cittadinanza Tutta Incazzata Nera // 2 luglio 2017 alle 14:35 // Rispondi

    Facciamo gli auguri al Sindaco per il lieto evento della cara figliola e contestualmente gli ricordiamo che sono 20 anni che insieme a Sion fa finta di non sapere mai nulla (in tutti i sensi). Sarà pur vero che la legislazione è a volte ambigua, ma se è stanco di subire e di operare può anche ad horas dimettersi, considerando che è in scadenza di mandato. Poi gli resta da giocare la carta di Noi con Salvini della Lega Nord, visto chè è strettamente legato all’On. Aldo Patriciello. E’ un lamentone nato, è sempre stanco di subire…si butta avanti per non cadere in piedi, verosimilmente è la Popolazione stanca di subire e sopportare il suo non fare.
    Si dimetta pure, cosi non subisce leggi cervellotiche: sarebbe ora, tanto oramai Pratella manca tutto, mancano anche gli occhi per piangere !

    Mi piace

  2. Il nostro primo cittadino come al solito ci fa credere…scusate tenta di farci credere…con le sue”forse” parole di non sapere mai niente…Non fare sempre la vittima dici sempre che vuoi andartene che non c’è la fai più chi me lo fa fare bla bla bla….questo è l’ultimo regalo che hai fatto al cittdaino di Pratella grazie….mi raccomando non ci lasciare…..vavattennnn

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: