Ultime notizie

NUOVO POMERIGGIO DA INCUBO PER GLI UTENTI DI ‘TRENITALIA’ SULLA ROMA-NAPOLI, CONVOGLI IN RITARDO DI 50 MINUTI

|Daniele Palazzo|CASERTA-Un’altra giornata da Calvario in finito, quella vissuta, ieri pomeriggio, dagli utenti di “Trenitalia” che , si servono dei convogli in servizio lungo la “Direttissima” Roma-Napoli, che abbraccia diversi comuni del Napoletano, del Casertano e della province di Latina e Roma. All’origine dei disagi il solito inconveniente tecnico, questa volta, verificatosi tra le stazioni di Campoleone e Cisterna di Latina e segnalato sul sito dell’Azienda Ferroviaria Nazionale, ha provocato ritardi notevoli, dell’ordine dei 50 minuti, nella circolazione dei treni e, perfino, la cancellazione di qualche corsa. Tra queste, quella delle 14.36 Minturno-Scauri. Le inconvenienze a cominciare dalle ore 13.00. Ovviamente, infuriati i pendolari, alcuni dei quali non hanno mancato di protestare vivamente per l’accaduto. Ci sono volute ben due ore perché i tecnici di “Trenitalia”, prontamente intervenuti, avessero ragione del guasto, permettendo, quindi, che la situazione tornasse alla normalità. E pensare che, solo qualche giorno fa, erano stati diffusi i risultati di una indagine di “Trenitalia”, in merito ai servizi ferroviari nella regione Lazio. In base ai dati forniti dai vertici dell’Azienda in parola, le puntualità dei treni si assesterebbe al 92,03%, mentre la regolarità, addirittura, al 98,5%. “Le risultanze dell’indagine medesima saranno pure basate su dati certi e, quindi, inoppugnabili, per carità, riferisce un utente che, per ovvie ragioni intende mantenere l’anonimato, ma, con speciale riferimento agli ultimi mesi, anche gli episodi, come quello che commentiamo, i casi di disagio patiti da noi utenti sono così tanti che, forse, è lecito affermare che, se si fossero usati criteri diversi, diversi sarebbero stati i risultati ottenuti.”

 

 

Informazioni su Redazione ()
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

1 Commento su NUOVO POMERIGGIO DA INCUBO PER GLI UTENTI DI ‘TRENITALIA’ SULLA ROMA-NAPOLI, CONVOGLI IN RITARDO DI 50 MINUTI

  1. giovanni giuseppe caracciolo // 12 luglio 2017 alle 21:43 // Rispondi

    Sono finiti i tempi in cui il manovratore inforcava la bicicletta ed andava a sistemare lo scambio manualmente ruotando il “macaco”, com’era chiamato il dispositivo che lo azionava con una grossa leva o gli accudienti come Tina Pica in “Destinazione Piovarolo” con Totò.
    Ora tutto è digitalizzato con potentissimi apparati computerizzati ed è sufficiente una piccola avaria per mandare in tilt tutto il sistema ferroviario. Se da un lato hanno facilitato la velocità in linea dei treni e la sicurezza con dispositivi all’avanguardia, dall’altro si paga uno scotto in perditempo per l’individuazione del problema e la sua risoluzione.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: