Ultime notizie

PONTELATONE, NO DEL CONSIGLIO ALL’IMPIANTO DI GRADILLI: IL SINDACO ESPERTI: “CI OPPORREMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE E VOGLIAMO CERTEZZE SUI ROGHI DI BELLONA E PASTORANO”

Pontelatone. Il consiglio comunale di Pontelatone , ancora in corso, stamattina ha previsto all’ordine del giorno due importanti argomenti con un solo obiettivo: difendere l’ambiente. Insieme ad altri sindaci stanno per adottare una delibera con la quale si chiede l’annullamento di un precedente provvedimento del sindaco di Caserta Marino con il quale intende costruire, con la complicità del suo partito, il PD,  alla località Gradillo un impianto per  il trattamento biologico dei rifiuti organici . Questa proposta, attraverso una precisa delibera,  che il sindaco di Caserta ha voluto fare poco lontano dal Palamaggiò di Caserta e lontano dalla sua città non ha certamente trovato consensi nei sindaci del territorio che in modo unanime hanno ribadito, attraverso i propri consigli comunali, un no deciso all’impianto di Gradilli.

“Non è pensabile ha detto sinteticamente il sindaco di Pontelatone Adriana Esperti – che una struttura del genere venga decisa di impiantarla in un’area ancora sana e fuori dai grossi inquinamenti. Noi, attraverso una delibera abbiamo deciso insieme ad altri sindaci di rimandare la proposta al mittente e di coinvolgere tutte le istituzioni competenti iniziando da Prefetto di Caserta contro un progetto che ha del pazzesco”.Sempre di ambiente parliamo e sempre nello stesso consesso, il comune di Pontelatone vuole vederci chiaro in merito ai roghi della Ilside di Bellona e quello di Pastorano, avvenuti nelle scorse settimane.“I dati arrivati dall’Arpac – dice ancora il sindaco Esperti – non ci riferiscono per i nostri comuni, valori che vanno oltre la soglia prevista ma vogliamo chiedere a gran voce l’immediata  bonifica del territorio che facciamo  insieme ad altri comuni dell’area . Infine,  l’istituzione di un tavolo  tecnico di concertazione presso la Regione Campania al fine di attivare misure di prevenzione  a tutela dei nostri comuni”.

Informazioni su Redazione ()
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

7 Commenti su PONTELATONE, NO DEL CONSIGLIO ALL’IMPIANTO DI GRADILLI: IL SINDACO ESPERTI: “CI OPPORREMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE E VOGLIAMO CERTEZZE SUI ROGHI DI BELLONA E PASTORANO”

  1. Siamo tutti contrari all’ubicazione a Gradilli dell’impianto di trattamento dei rifiuti organici ma credo che non si possa ,ad ogni occasione,dare responsabilità a qualche partito.Nel Consiglio comunale di Piana di Monte Verna, siamo 5 consiglieri iscritti al PD e tutti abbiamo votato contro così come alcuni sindaci della zona caiatina.Difendiamo la nostra zona,tutti insieme ma smettiamola di dare colpe!!!!

    Mi piace

    • Gentile signore anonimo, rispetto il suo commento anche se anonimo ma le dico senza alcun risentimento:ma lei cosa pensa che davvero il Pd regionale di questa storia non sappia nulla e che la colpa sia di casertasera? Su, evitiamo di difendere l’indifendibile.Secono lei che finanzierà, speriamo mai, il progetto al sindaco Marino che si è guardato bene di progettarlo sotto casa sua? Se poi voglianmo discutere sul fatto che nessuno vuole nulla sotto casa sua e che i rifiuti siano una cosa seria in mano alla camorra e che comunque da qualche parte devono essere smaltiti, allora mi trova pronto a discuterne.Per il resto mi consenta di dissentire sulla difesa al Pd. Cordialmente Lorenzo Applauso

      Mi piace

  2. angelo santabarbara // 3 agosto 2017 alle 11:41 // Rispondi

    Leggo con interesse che anche il Consiglio Comunale di Pontelatone si appresta a votare contro l’ubicazione a Gradilli dell’impianto di trattamenti organici,deliberato dal comune di Caserta.Devo pur tuttavia notare che non si tralascia occasione per tirare in ballo il PD.Nel Consiglio Comunale di Piana di Monte Verna,siamo in 5 ad avere la tessera del PD e tutti abbiamo votato contro la scelta fatta dal comune di Caserta cosi come altri sindaci dello stesso partito.Quindi restiamo uniti, difendiamo il territorio e smettiamola di llitigare su tutto.Sciamo stati scelti dalle nostre comunità e abbiamo il dovere di difenderle.Tutto il resto non conta!!!!

    Mi piace

  3. angelo santabarbara // 3 agosto 2017 alle 14:42 // Rispondi

    Dott.Applauso,io leggo con intesse le Sue note, anche perchè della Sua redazione fa parte qualche mia giovane parente ,e ciò mi consente di apprezzarle o di dissentire sui contenuti.Non sto accusando Casertasera di niente,sto semplicemente affermano che la base del PD nella nostra zona,dai Sindaci ai Consiglieri Comunali,è contraria all’ubicazione dell’impianto a Gradilli indipendentemente dall’appartenenza politica di chi lo propone.Io non so se ci sia accordo tra la Regione Campania e il comune di Caserta so soltanto che a Piana di Monte Verna ci batteremo contro questa realizzazione così come facemmo per l’impianto di compostaggio che doveva sorgere nel mio comune e che era stato architettato da chi all’epoca reggeva le sorti politiche della Campania e, dott.Applauso,non era il PD!!!!!

    Mi piace

  4. Intanto la ringrazio del titolo che mi ha dato, ma per chiarezza dico che non mi appartiene per cui diamo a Cesare quel che è di Cesare.Detto questo, gentile Santabarbara, posso solo dire che mi fa piacere che almeno il Pd di Piana di Monteverna e il Suo comune, ma di questo non avevo dubbi, dissente da questo progetto.Però le assicuro che il PD regionale non può non sapere.Poi le ripeto, io non sono d’accordo con quelli che dicono via i rifiuti da casa mia, perchè i rifiuti che noi produciamo da una parte devono andare.Qui però il discorso sarebbe davvero lungo e complesso per cui non mi avventuro a dare io una soluzione non essendo un tecnico nè una autorevole personaggio.. Dico, tutti insieme troviamo una soluzione che sia sicura perchè il problema principale è proprio la sicurezza degli impianti una volta costruiti,Ci saranno le giuste manutenzioni,sverseranno davvero tutti i rifiuti previsti o anche altro e potrei continuare perchè poi la salute non ha colori politici perchè non è nè di destra nè di sinistra.Grazie comunque del suo civile dibattito e grazie soprattutto del contributo che offre al nostro giorne .Cordialmente Lorenzo Applauso

    Mi piace

  5. Caro Lorenzo, concordo pienamente e aggiungo: bisogna difendere il nostro territorio da attacchi scellerati e subdoli da qualsiasi parte arrivano. Non una questione di appatenenza politica, bensì tutela di un territorio ancora non inquinato.
    E poi penso che i tavoli tecnici devono essere attivati ma intorno agli stessi devono sedere, oltre alle istituzioni, anche rappresentati della società civile.
    Ti ringrazio per la cortese ospitalità e ti saluto affettuosamente.
    Giovanni

    Mi piace

  6. Gentile Giovanni non posso che essere daccordo con te.Certo anche la società civile è giusto che partecipi ma a noi servono soprattutto studiosi onesti e non di parte quando si analizzano tematiche cosi importanti dove si decide la salute pubblica che è poi la nostra è quella dei nostri figli.Io mi chiedo solamente di questo passo che mondo lasciamo ai nostri figli Poi per il sito dove impiantare una struttura sicura certo anche questo va analizzato con grande competenza.Comunque nella risposta precedente che ho dato a Santabarbara troverai piu’ particolari su come io la pensi.Grazie del tuo contributo alla discussione.Lorenzo Applauso

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: