Ultime notizie

CASERTA. LA SINISTRA ITALIANA TUONA: METTERE IN SICUREZZA LE SCUOLE, GARANTIRE IL DIRITTO ALLO STUDIO

Con il decreto n.18 del 3 agosto il Presidente della provincia Lavornia ha disposto la sospensione delle attività didattiche presso gli istituti di istruzione secondaria sul territorio di competenza dell’Ente a partire dal 14 settembre prossimo, data in cui è previsto l’avvio dell’anno scolastico 2017/ 2018.
È un atto di una gravità inaudita che di fatto nega il diritto allo studio e allo stesso tempo
denuncia lo stato comatoso della provincia di Caserta, già ripetutamente segnalata agli ultimi posti di ogni classifica sulla vivibilità pubblicata negli ultimi anni.

Va stigmatizzata senza indugi la grave responsabilità dell’intera classe dirigente in Terra di
Lavoro. Parlamentari, consiglieri regionali e amministratori di un Ente ridotto ormai al dissesto
dovrebbero compiere un atto di dignità: dimettersi irrevocabilmente per manifesta incapacità
a dare risposte ai bisogni urgenti e straordinari della gente! E invece lor signori sono
affaccendati quotidianamente alla ricerca dell’ennesima candidatura, come se nulla fosse,
come se la gravità dei fatti di questa terra esulasse dalle loro responsabilità!
Sinistra italiana è al fianco delle battaglie degli studenti e dei docenti e impegnata a ogni
livello, compreso quello istituzionale, per garantire il diritto allo studio oggi negato.

Informazioni su Redazione ()
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: