PROVINCIA E SCUOLE SUPERIORI, “LAVORNIA NON APRIREMO A SETTEMBRE“. MARINO: ”ATTO IRRESPONSABILE”. LA CAMPAGNA ELETTORALE E’ INIZIATA”

Caserta.“La decisione annunciata dal presidente facente funzioni della Provincia di non riaprire le scuole superiori a settembre è inaccettabile ed inammissibile. Lavornia è inadeguato, sia nel ruolo che nelle competenze, non ha le capacità per affrontare il problema né di confrontarsi con le istituzioni, a tutti i livelli. Non permetteremo mai che i nostri figli siano privati del diritto allo studio”. A dichiararlo è stato il sindaco di Caserta, Carlo Marino.“Da sindaco della Città Capoluogo – ha aggiunto Marino – chiedo l’immediata apertura di un tavolo istituzionale, cosa alla quale avrebbe già dovuto provvedere il presidente facente funzioni, invece di fare decreti dalla dubbia legittimità evitando di confrontarsi con gli interlocutori appropriati. Ormai Lavornia è da quasi un anno che sta svolgendo il suo ruolo, non può nascondersi dietro inutili provvedimenti, sfuggendo ai problemi del territorio.

Noi sindaci siamo pronti a fare la nostra parte per preservare il diritto allo studio dei nostri figli e non permetteremo mai che un inutile decreto metta a rischio l’istruzione dei giovani del territorio”.Marino, infine, ha fatto riferimento a provvedimenti simili già adottati nei mesi scorsi dagli attuali vertici della Provincia: “La Prefettura ha già più volte sopperito con grandi capacità all’inadeguatezza dell’attuale guida dell’Ente Provincia. Ora è giunto il momento della responsabilità e bisogna smetterla con la delegittimazione delle istituzioni”.

About Redazione (8732 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

1 Comment on PROVINCIA E SCUOLE SUPERIORI, “LAVORNIA NON APRIREMO A SETTEMBRE“. MARINO: ”ATTO IRRESPONSABILE”. LA CAMPAGNA ELETTORALE E’ INIZIATA”

  1. Dispiace dal più profondo del cuore fare questa riflessione dopo 45 anni di residenza in provincia di Caserta ma sono drastico spero che i dipendenti capiscano : le provincie e comunità montane vanno abolite sono un pozzo senza fondo è tutto ciò ricade purtroppo sui cittadini politici inadeguati poltrone occupate solo per portare fieno ai governi centrali ,prima si prendono i provvedimenti del del caso e prima i cittadini respireranno

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: