Ultime notizie

PIEDIMONTE, INCENDIO SVENTATO SUL CILA, UNA DOVEROSA PRECISAZIONE DEL RESPONSABILE ANTINCENDI DELLA COMUNITÀ MONTANA

Redazione. In merito all’incendio innescato sul Cila qualche giorno fa, quasi sicuramente dalla mano dei piromani, riceviamo e pubblichiamo nella sua interezza una doverosa precisazione del responsabile del servizio antincendi della Comunità  Montana del Matese.

Nell’articolo si cita “qualcuno animato di buona volontà e di tanto coraggio ha spento sul nascere il vile piano degli incendiari”. Quel qualcuno non era nient’altro che il servizio antincendio boschivo della Comunità Montana del Matese, peraltro attivato proprio per far fronte a questi eventi. L’incendio é stato avvistato direttamente dagli operatori presenti nel centro AIB di Piedimonte Matese (sempre in allerta), ma il tempo di prendere i mezzi ed arrivare sul posto (15 minuti) ed il fuoco, complice il posto e la vegetazione secca, aveva causato quello che si vede, ma comunque nel giro di circa un’ora, le due squadre presenti per complessivi 9 operatori coordinati dal sottoscritto (benché in ferie) sono riusciti a spegnere l’incendio prima che arrivasse nel bosco che si vede in alto ( nel frattempo, un’altra squadra stava spegnendo un incendio in comune di Ailano). Immediatamente era stata allertata alche la sala radio provinciale per avere un DOS sul posto per coordinare eventuali mezzi aerei (il DOS, direttore operazioni di spegnimento, é l’unico preposto a valutare la possibilità di intervento del mezzo aereo e con la soppressione della Forestale, che rivestivano tutti la mansione di DOS, tale incombenza è passata solamente ai pochi funzionari regionali) ma non vi era ulteriore personale disponibile, pertanto gli “scalatori” BAIF della Comunità Montana si son dovuti letteralmente arrampicare e spegnere prima con l’ausilio di acqua (fin dove è stato possibile allungare i naspi) e poi con attrezzature manuali, l’incendio. Durante le operazioni di spegnimento, è caduto anche un masso di notevoli dimensioni che si è fermato sulla strada a circa 2 metri dal sottoscritto e dal Maresciallo dei Carabinieri presente sul posto, nonchè dall’autobotte dell’Ente. Comunque l’intervento fatto, anche se dispiace per quella macchia scura che si vede, rientra nella nostra normalità che in un mese ci ha portato ad aver effettuato oltre 60 interventi (in parte anche al di fuori del nostro territorio di competenza) e continueremo a vigilare sul Matese (da Gioia Sannitica a Capriati a Volturno e comuni limitrofi) per cercare di salvaguardare l’ambiente che ci circonda almeno fin quanto possibile.
Distinti saluti.
Raffaele Langellotti – Resp. Area Forestazione – servizio Antincendio Boschivo – Comunità Montana zona del Matese

Informazioni su Emiddio Bianchi ()
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: