Ultime notizie

CLAMOROSO A GIOIA SANNITICA, COPPIA INVESTE MA POI SPARISCE IL CAPITALE. IL TRIBUNALE CONDANNA LE POSTE

Gioia Sannitica. Era fondata la tesi che l’avvocato Raffaele Pocino di Gioia Sannitica, aveva portato all’attenzione del Tribunale di Santa Maria C.V. tanto che alla fine ha dato ragione ad una coppia di questo piccolo comune, suoi clienti, che aveva investito in fondo IRS – Invest Real Security (fondo che investiva in immobili) per decine di migliaia di euro, certa di essere in buone mani. Ovviamente, parliamo di tutti i propri risparmi fatti di enormi sacrifici e di duro lavoro all’estero. Al momento opportuno, ovvero nel 2013, data di scadenza della durata decennale, i coniugi apprendevano che il fondo aveva bruciato oltre il 60% del capitale investito.A questo punto , per la coppia,  comincia un  incubo fino a quando si rivolgono al tenace professionista, che li sveglia dal brutto sogno perché la storia finisce in tribunale e poi a lieto fine. Vittima, dicevamo, una coppia del piccolo comune dell’alto casertano.

L’avvocato Pucino, esperto in questa materia, fondava tutto sulla particolarità del prodotto  finanziario (altamente rischioso), omessa integrale informazione delle caratteristiche del prodotto ai risparmiatori, del rischio, caratteristiche personali dei coniugi (bassa scolarità e disponibilità ad investire solo in prodotti sicuri e privi di rischio), violazioni diffuse di leggi e norme, oltre che violazione della lealtà contrattuale . Cosi nel 2014, avviano un giudizio in danno di Poste Italiane ritenendola responsabile del danno subito.  Inutile dire che  Poste Italiane si sono strenuamente difese ma a  nulla è valso. Il Giudice, con una sentenza (che farà scuola e precedente in materia) ha accolto la tesi dei coniugi ed ha condannato Poste Italiane a risarcire il danno subito.

“Ritengo che sia utile anche per tanti risparmiatori –ha detto soddisfatto e felice per l’esito del giudizio  l’Avv. Raffaele Pocino – che allo stato sono delusi perché hanno perso i propri risparmi e sono indecisi su come attivarsi. Infine, Poste continua a sollecitare gli stessi a sottoscrivere un piano di rimborso insoddisfacente”. E’ necessario ovviamente, come in questo caso, del quale sono tante le vittime a livello nazionale è che la cosa migliore da fare sia proprio quella di rivolgersi da un legale cosi come ha fatto la “povera” coppia matesina, alla quale per  fortuna è andata fin troppo bene.

Informazioni su Lorenzo Applauso ()
Iscritto all'ordine nazionale dei giornalisti, già direttore della testata giornalistica italianews24.net e attualmente alla direzione di Casertasera.it. Collaboratore di numerose testate nazionali e locali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: