ALIFE, DELITTO DEL CASEIFICIO, “MIA MADRE NON C’ENTRA, L’HO UCCISO IO”, IL FIGLIO DI LEGGIERO CONFESSA L’OMICIDIO DEL PADRE

eb. Alife. “L’ho ucciso io, non sopportavo più che maltrattasse mia madre”. Queste sono le parole che questa notte Daniele Leggiero avrebbe detto al magistrato che indaga sulla morte del padre Giuseppe. L’ipotesi che la madre avesse raccontato il falso per coprire il figlio e trasportata successivamente al carcere di Pozzuoli sembra quindi definitivamente cadere, almeno di altri clamorosi sviluppi. Il giovane avrebbe confessato il delitto alla presenza del suo avvocato non sopportando che la madre Patrizia fosse in carcere da innocente. Il corpo dell’uomo, intanto, è  stato trasportato per l’autopsia all’istituto di Medicina legale di Caserta.

ECO L’ARMA DE DELITTO

About Redazione (8722 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

1 Comment on ALIFE, DELITTO DEL CASEIFICIO, “MIA MADRE NON C’ENTRA, L’HO UCCISO IO”, IL FIGLIO DI LEGGIERO CONFESSA L’OMICIDIO DEL PADRE

  1. Ascoltatemi bene, a mio parere, sono stati entrambi.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: