CASERTA, ASSOLTA PER NON AVER COMMESSO IL FATTO, LUCIA MEZZACAPO, DIRIGENTE DELLA REGIONE CAMPANIA

Caserta. “Assolta per non aver commesso il fatto”. Dopo sei anni di processo il Giudice del Tribunale di Caserta ha assolto con questa formula  la dott.ssa Lucia Mezzacapo Dirigente della Regione Campania difesa dagli avvocati Raffaele e Gaetano  Crisileo  accogliendo la loro tesi difensiva. Il Pubblico Ministero aveva chiesto invece la condanna dell’alto dirigente campano a ben un anno e sei mesi di carcere senza la pena sospesa. La dott.ssa Mezzacapo era finita sotto processo per il reato di esercizio arbitrario delle proprie ragioni e di interruzione di pubblico servizio e la causa era iniziata a seguito della querela della dott.ssa Rosa D’Argenzio la quale aveva lo studio professionale di medico chirurgo di medicina generale in un appartamento di proprieta’ della Mezzacapo e riteneva di essere stata lesa nei propri diritti dai coniugi Mezzacapo e Caprio che, a suo dire, le impedivano l’esercizio della professione di medico di base. Vero e’ che nel processo si e’ anche costituita parte civile con l’avv. Mario Corsiero ma le ragioni della difesa sostenuta dagli avvocati Crisileo sono prevalse su quelle dell’accusa.
About Redazione (8722 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: