MONTEMITRO, IL PAESE DEL MOLISE CHE STA MORENDO E DOVE NON NASCONO PIÙ BAMBINI

Redazione. Montemitro. Nel Molise esistono borghi incantevoli, talvolta dimenticati, dove il tempo pare si sia fermato. Montemitro è  uno di questi. Nel dialetto locale chiamato Mundimitar, è uno degli insediamenti slavi in Italia. Insieme ad Acquaviva Collecroce e San Felice del Molise costituisce la colonia croata fondata dai profughi dalmati che nel XV secolo hanno ripopolato alcuni centri. Ancora oggi in questo paese si parla un antico dialetto dalmata. In base agli studi storici e linguistici, si ritiene che l’area di provenienza degli antichi coloni sia quella della zona costiera o dell’immediato entroterra. Montemitro, attualmente poco più  di 400 abitanti, sta però  andando verso una lenta agonia. In quel centro hanno dimenticato come si fanno i bambini. Non ne nasce uno da quasi tre anni mentre i vecchi continuano a morire, se ne vanno quasi venti all’anno. L’età  media degli abitanti sfiora i 70 anni, un’eta’ destinata inesorabilmente a salire. A 15 chilometri dall’Adriatico, a due passi dal fiume Trigno, Montemitro è  un borgo da salvare e da visitare. I vecchi del paese lo ripetono ansiosi: “Veniteci a trovare, non ve ne penirete”.

 

About Emiddio Bianchi (3238 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

1 Comment on MONTEMITRO, IL PAESE DEL MOLISE CHE STA MORENDO E DOVE NON NASCONO PIÙ BAMBINI

  1. A Montemitro o non si fa sesso o ci sono troppi televisori..o….
    Peccato

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: