IL DISAGIO ESISTENZIALE NELLA TERRA DEI FUOCHI IN UN FILM, “SENZA FIATO” CON FRANCESCA NERI, GIRATO FRA CAPUA E CASERTA

Una storia nei luoghi della camorra (ma senza la camorra), nella ‘terra dei fuochi’, che racconta il disagio esistenziale di una società ai margini, che vive la crisi e sembra non trovare vie d’uscita. È quello che si vede in ‘Senza fiato’ di Raffaele Virzillo, film low-budget in sala da domani con Distribuzione Indipendente, e con un cast composto da Fortunato Cerlino, Francesca Neri, Antonio Friello, Antonia Truppo, Chiara Baffi, Giuliana Vigogna, Nicola di Pinto e Antonio Milo. Nel film – ambientato tra Capua, Santa Maria Capua Vetere e Caserta e con la maggior parte degli interpreti originari di questo territorio – Matteo (Friello), 45 anni, è appunto un uomo ‘senza fiato’, uno sconfitto dalla vita e da un Paese che ha ucciso la sua generazione e i suoi sogni.
Così decide a un certo punto di andare via. Ma prima di compiere questo estremo atto, pensa bene di fare un ultimo tentativo: chiedere agli altri, alle persone a lui più vicine, se ci sia un motivo per restare, per non uccidersi.ANSA

About Redazione (8732 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: