PIEDIMONTE, LO STADIO A RISCHIO CHIUSURA. OMOLOGARE SUBITO IL TERRENO O LA FIGC NON FARA’ PIU’ GIOCARE. RAUCCI: ”RISOLVEREMO”

Piedimonte Matese. Stadio Ferrante di Piedimonte Matese a rischio chiusura per le gare dei vari campionati di calcio. Questa volta, non c’entra il maltempo ma probabilmente una cattiva amministrazione o  colpa della casse vuote del comune. Resta di fatto che la Federazione Gioco Calcio ha dato un ultimatum al comune perché senza l’agibilità definitiva della struttura (terreno di gioco) non si può piu’ giocare allo stadio di Piedimonte  Matese.

I FATTI

Nel momento in cui venne rifatto il manto erboso sintetico, la FIGC autorizzò con un collaudo di agibilità provvisorio, lo svolgimento dei campionati delle due squadre di calcio della città, compreso i settori giovanili. Ovviamente, il comune, all’epoca amministrato da Vincenzo Cappello, per quella certificazione provvisoria doveva versare circa 8.000 euro alla Federazione. Ma che cosa è successo nel frattempo? A spiegarcelo è il consigliere delegato allo sport e Spettacolo del comune  di Piedimonte Devid Raucci

“Che la somma è diventata quasi il doppio- ci spiega – perché i circa 8.000 euro per l’agibilità provvisoria non sono stati mai piu’ versati. Ora la FIGC ci ha scritto che il tutto va pagato e certificata l’omologazione in modo definitivo, altrimenti dal mese di  Gennaio non si potrà piu’ giocare sul terreno del “Ferrante”.

  • Cosa pensate di fare ora, cosi rischia di sparire completamente il calcio a Piedimonte e sinceramente la città non merita tutto questo?

“Io sono in continuo contatto con la FIGC – continua il consigliere – con la quale stiamo lavorando sodo sul problema, quasi quotidianamente. In settimana verrà immediatamente attivato un tavolo fra il comune e la Federazione al fine di trovare una strada che non ci costringa a pagare il doppio della somma ma nell’ambito del tavolo, dobbiamo trovare un accordo per pagare a stretto giro, al fine di ottenere poi l’agibilità definitiva del terreno di gioco”.

  • Una ultima domanda: pensate di risolvere il contenzioso e di conseguenza scongiurare la fine del calcio a Piedimonte, oppure lei pensa che ci siano dei problemi insuperabili in questa vicenda?

“Assolutamente no – dice il consigliere Raucci – personalmente ed insieme al Sindaco, stiamo lavorando per risolvere il problema per cui mi sento di dire che il calcio a Piedimonte non sparirà certamente. Io credo a che a brevissimo, troveremo la soluzione definitiva”.

 

About Lorenzo Applauso (2419 Articles)
Iscritto all'ordine nazionale dei giornalisti, già direttore e fondatore della testata giornalistica italianews24.net e attualmente alla direzione di Casertasera.it. Collaboratore di numerose testate nazionali e locali.

1 Comment on PIEDIMONTE, LO STADIO A RISCHIO CHIUSURA. OMOLOGARE SUBITO IL TERRENO O LA FIGC NON FARA’ PIU’ GIOCARE. RAUCCI: ”RISOLVEREMO”

  1. Osservatore // 6 Novembre 2017 a 20:19 // Rispondi

    Le omologazioni non si dovrebbero pagare…Ma il calcio è diventato un business.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: