PIEDIMONTE, AL LICEO GALILEI “LA VIOLENZA NON E’ UNO SPORT!”

Piedimonte Matese. “La violenza non è uno sport! è stata la manifestazione, promossa dalla dott.ssa Laura Palmeri, vice presidente del Comitato provinciale Cns fiamma Sport Nazionale, avente l’obiettivo di sensibilizzare, proiettare l’esperienza della realtà nelle scuole attraverso interventi di educazione e rispetto verso la società. Ad ospitare l’evento di grande valenza – a cui hanno preso parte gli studenti della scuola media G. Vitale e dell’istituto De Franchis – il Liceo Galileo Galilei. Dopo i saluti della dirigente scolastica, prof.ssa Bernarda De Girolamo, la quale ha evidenziato il ruolo stesso dello sport negli ambienti scolastici quale strumento di prevenzione alla violenza, i saluti istituzionali del sindaco della città di Piemonte Matese, Luigi Di Lorenzo. A prendere la parola figure per eccellenza dell’ambito sportivo e e psicologico, i quali si sono rivolti ai giovani studenti, ognuno dei quali ha contribuito ad avvalorare la giornata, portando esempi concreti dell’impegno di tanti uomini in materia di non-violenza. Fiorenzo Pesce, Presidente Nazionale SPORT NAZIONALE, Nicolino Zullo, Presidente Comitato Prov. SPORT NAZIONALE hanno aperto la manifestazione, per poi dare la parola ad Amelia Izzo, Presidente dell’Università popolare del Matese, nonché scrittrice del libro “Non toccare le farfalle” . A seguire, l’avvocato penalista Francesco Mazza, soffermandosi in particolar modo sugli strumenti di contrasto alla violenza per poi passare all’assessore alle politiche sociali del comune di Castello di Cisterna, Giovanni Mirra, portando l’esperienza di pericolo da parte di un uomo. Una manifestazione ad ampio raggio, dunque, che ha dato spazio anche a professionisti del campo psicologico e mediazione familiare come Mariella Romano e Antonella Formicola, criminologa. Filo conduttore lo sport, inteso come strumento educativo che favorisce lo sviluppo della integrazione, come ha evidenziato la sociologa Tonia Bardellino, e sull’importanza del lavoro di squadra per riconoscere la violenza prevenirla, un concetto espresso chiaramente dal docente CONI e docente di Metodologia dell’Università del Molise. Armando Sangiorgi. A concludere il ciclo di interventi lo psicologo Luca De Rose, il Maggiore dei carabinieri della Compagnia di Piedimonte Matese, Giovanni Falso l’assessore al lavoro e risorse umane, dot.ssa Sonia Palmeri. Non sono mancate dimostrazioni pratiche di difesa personale in caso di violenza da  parte degli allievi del maestro di karate Nicolino Zullo. A moderare la manifestazione, l’avv. Rosanna Santoro.

About Valentina Monte (838 Articles)
Giornalista Pubblicista iscritta all' Ordine dei Giornalisti della Campania

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: