Ultime notizie

ALIFE, GLI ELEMENTI PER ACCUSARE CLAUDIO ACCARINO SONO INFONDATI, LO DICE ANCHE LA CASSAZIONE

Alife.  Anche la Cassazione conferma e chiude definitivamente il provvedimento  che era stato precedentemente adottato a carico di Claudio Accarino, difeso dall’Avv. Giovanni Di Caprio, il tecnico comunale di Alife che venne coinvolto nella gara d’appalto per la costruzione del Polo museale di Alife il quale venne accusato di turbativa d’asta e per questo motivo furono decisi per lui gli arresti domiciliari. All’epoca, lo ricordiamo, nella intera operazione furono arrestati politici, tecnici e funzionari. Fu prima  una ordinanza  del 1 /4/2017  quando il Tribunale di Napoli, in sede di riesame annullò quella del G.I.P. del Tribunale di Napoli in data 9/3/2017, con cui era stata applicata a  Claudio Accarino la misura cautelare degli arresti domiciliari. Il ricorso è infondato. Lo ha dunque confermato la Cassazione.“Il Tribunale ha fondato il proprio giudizio –si legge nel dispositivo della sentenza -su una pluralità di elementi, che resistono alle censure mosse dal P.M. ricorrente”.

 

 

 

 

Informazioni su Redazione ()
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: