L’ISTITUTO VENTRIGLIA HA RACCONTATO IL NATALE COME IN UNA GRANDE FAMIGLIA. NUMEROSI GLI EVENTI

MARCELLA CONTE|Piedimonte Matese.  Papa Giovanni XXIII disse: “L’umanità è una grande e immensa famiglia … Troviamo la dimostrazione di ciò da quello che ci sentiamo nei nostri cuori a Natale”. Qui all’Istituto Comprensivo “N. Ventriglia” di Piedimonte Matese ci sentiamo una grande famiglia, qui dove troviamo speranza, pace, tenacia, ostacoli, umiltà e collaborazione. In essa si soffre e si gioisce, si superano gli ostacoli e si sprigionano energie positive. Di questa immensa famiglia ne siamo ogni giorno più orgogliosi, orgogliosi di averci vicendevolmente contagiati nella passione e nella condivisione del sogno di una scuola migliore e di tutti.

Nella settimana appena trascorsa in occasioni delle manifestazioni scolastiche natalizie, il nostro Istituto con grande orgoglio e soddisfazione, ha mostrato e offerto alla comunità momenti significativamente formativi.

 Raccontare il Natale con le sue melodie e tradizioni è sempre qualcosa di magico che coinvolge bambini ed adulti di tutte le età. Tutti i nostri alunni, sia bambini che ragazzi, lo hanno fatto nei vari saggi entusiasmando le platee, esibendosi al cospetto di genitori e familiari, ricevendo complimenti a profusione per il comportamento partecipativo, per gli sforzi, per la bravura e l’entusiasmo che hanno messo creando un clima di amicizia e allegria, trasmettendo quello che è il significato reale del Natale.

Ad aprire la kermesse natalizia è stata la scuola dell’infanzia di Piazza Carmine con il suo meraviglioso presepe vivente. Un due giorni dove siamo stati proiettati in mondo suggestivo, davvero fedeli ad una storia di oltre 2000 anni fa, dove i bambini hanno dato prova di bravura canora e mimica.

Il terzo giorno è stata la volta dei bambini della scuola dell’Infanzia di Sepicciano, dove tutti egregiamente inseriti, essi hanno saputo dare il meglio durante il recital “Una capanna per tutti” tenutosi nella Chiesa di San Marcellino e Michele. Un clima festoso nell’aria, genitori spettatori della crescita del proprio bambino, e nonni più emozionati dei loro piccoli, hanno seguito con fierezza ogni momento.

 La responsabile di plesso Beatrice Masucci, insieme alle docenti hanno valorizzato il messaggio di pace, amicizia e di amore, puntando ad accettare la diversità come ricchezza. I tanti colori diversi che si uniscono proprio a Natale, dove la conoscenza prende il posto del pregiudizio e dello stereotipo, dove ci si conosce incontrandosi, parlandosi, modificando la personalità e migliorandola attraverso la relazione con gli altri.

Per cui un messaggio, delicato e importante della società multietnica di oggi, messaggio da condividere con i bambini di tutto il mondo che si trovano a vivere e crescere insieme nel rispetto della nostra cultura e di quella degli altri. A concludere la canzone in inglese “We are the world” preparata con l’insegnante d’inglese Fortuna Natale.

A seguire giovedì mattino, ci hanno coinvolti i bambini dell’Infanzia di Paterno con “Accendiamo le stelle” nella cornice suggestiva della piccola chiesetta di San Filippo, addobbata a festa con spettacolari composizioni di candele realizzate dalle sapienti quanto creative mani della responsabile del plesso Elisabetta Palmieri e delle sue colleghe. Le docenti, hanno messo su uno spettacolo canoro che ha impressionato i presenti già al solo guardare il gruppo di “stelline”. Una folla di genitori, nonni e zii che hanno riempito festosamente ogni spazio possibile e hanno accompagnato i bambini e le docenti, con gesti e melodie una canzone del vasto repertorio.

A finire poesie recitate dai più piccini, dai mezzani e dai più grandi hanno emozionato non poco i familiari.

Venerdì mattina all’interno del salone dell’infanzia di Cupa Carmine, c’erano nonni, genitori, parenti e intere famiglie, tutti pronti a sostenere con sorrisi i propri pargoletti, la cui grazia e vivacità hanno fatto esplodere scroscianti applausi di gioia e commozione insieme. Le docenti e la responsabile di plesso Giulia Guadagno hanno trasformato per l’occasione il salone con deliziose scenografie, rendendo incantevole la raffigurazione natalizia dei piccoli attori, e ancora più caldo e accogliente la nuova scuola. Tenere stelline, graziose fiorellini di natale, bianchi angioletti, pastorelli con le pecore, pellegrini e persino i Re Magi hanno fatto da cornice alla recita della Natività

Il recital ha voluto risaltare il vero significato della ricorrenza: “La storia del primo Natale sotto forma di una rievocazione degli angioletti”. Ciò per ricordare a tutti noi che il Natale, al di là dei regali, giocattoli e dolci deve essere una grande festa di amore per tutti.

Sempre venerdì mattina, i bambini della scuola dell’infanzia della Sede Centrale e della scuola Primaria si sono cimentati in esecuzioni di canti natalizi e poesie accompagnate da riflessioni e pensieri, sotto l’albero. Uno spettacolo, semplice ma di grande impatto; degna d’assoluto rilievo dove la sinergia tra grandi e piccoli, ha offerto momenti di spettacolo e divertimento e l’occasione ancora una volta per incontrarsi e vivere insieme il clima di festa che caratterizza questo periodo dell’anno.

La scuola visibilmente gremita di genitori entusiasti e di bambini in visibilio. Il successo è sicuramente degli allievi tutti ma anche di una regia e fattiva collaborazione di tutte docenti di entrambi gli ordini di scuola, della responsabile dell’infanzia Tina di Franco delle docenti della Primaria Angela Cerulo, Carla Massaro, Daniela Andreani, Antonella Di Matteo, Elvira Daniele, Caterina D’Acunzo e tutte le altre insegnanti che solo per motivi di spazio non menziono.

Nel pomeriggio presso l’Auditorium comunale di San Domenico si sono esibiti i ragazzi della scuola Secondaria di I grado, diretti dai docenti di indirizzo musicale: Antonio Di Cerbo, Girolamo Di Sciorio, Romilda Cuomo, Carmelo Cimino, Tiziana Valenza, Antonello Capone. I ragazzi anche quest’ anno sono stati bravi, capaci di emozionarci e questo momento ormai consolidato è un momento che aspettiamo tutti e che riusciamo a condividere con un numero sempre maggiore di persone. I ragazzi ci hanno dilettato con vari pezzi natalizi eseguiti con strumenti a percussione, pianoforte, clarinetti e anche attraverso body percussion.  I ragazzi dell’ultimo ciclo della scuola primaria insieme ai ragazzi della classe I della scuola secondaria di 1° grado, diretti dalla docente Marilena Gambella, ci hanno dato prova della loro bravura facendoci assistere alla creazione di composizioni percussive ritmiche, in due pezzi importanti quali: Sleigh ride e la Marcia di Radetzky .

L’indirizzo musicale presente nella nostra scuola è ormai una realtà conosciuta e consolidata nel territorio. Tale riconoscimento è stato costruito, nel corso degli ultimi anni, attraverso la formazione di un’orchestra, le cui esibizioni dal vivo hanno ricevuto ampi consensi.

L’orchestra nasce nel 2007/2008 ed è attiva ed operante in tutti questi anni, anni coronati da concerti, concorsi e partecipazione ad eventi provinciali e regionali, in cui gli studenti di questa scuola si sono sempre distinti con una serie di encomi grazie al fattivo lavoro di squadra coi i docenti di strumento. Gli strumenti che formano l’orchestra sono: fagotto, clarinetto, percussioni e pianoforte. Attraverso lezioni individuali e d’insieme, tende ad arricchire la crescita dell’alunno e ad affinarne l’armonia personale e la sensibilità artistica. Come afferma il Maestro Riccardo Muti “Imparare a stare in un coro, in una banda, in un’orchestra, significa imparare a stare in una società dove l’armonia nasce dalla differenza, dal contrappunto, dove il merito vince sul privilegio e il vantaggio di tutti coincide con il vantaggio dei singoli”.

In chiusura della manifestazione, il Dirigente Scolastico Diamante Marotta si è complimentato con gli alunni per l’impegno dimostrato, al contempo spronandoli a fare sempre meglio, con l’aiuto dell’Istituto che è e sarà sempre al loro fianco. Ha, inoltre, ringraziato cortesemente i genitori per la presenza costante e per l’attivo contributo nella vita scolastica dell’Istituto. Ha rivolto un caloroso ringraziamento a tutti i docenti che dimostrano sempre un’efficace sinergia ed un ottimo lavoro di squadra, frutto della massima serenità e collaborazione che anima i rapporti professionali dei docenti stessi e un plauso anche a tutto il personale non docente che affiancano con competenza il lavoro quotidiano degli insegnanti e della dirigenza scolastica. tutti Il Dirigente augura a tutti un buon Natale e in particolar modo, ai ragazzi un buon futuro.

 

 

About Redazione (7543 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: