PIEDIMONTE, FURTI IN CITTÀ, IL SINDACO CHIEDE L’INTERVENTO DELL’ESERCITO

Jpeg

Redazione. Piedimonte Matese. A mali estremi estremi rimedi. Laddove non si riesce a far diminuire la piaga dei furti che sta attanagliando Piedimonte Matese, Alife, San Potito e anche altri centri del Matese, il sindaco Di Lorenzo ha inviato al Prefetto di Caserta, al Maggiore Falso della Compagnia dei Carabinieri di Piedimonte e al Comando Provinciale dell’Esercito, una formale richiesta di intervento affinché  si riesca a debellare un male che anche ieri si è fatto sentire e a cui l’alto casertano non era per niente abituato. Intanto il sindaco, attraverso un manifesto pubblico ha annunciato ufficialmente che sarà  intensificato il controllo con le telecamere. Inoltre, il primo cittadino, ha chiesto al Maggiore Falso di intercedere presso l’Esercito italiano al fine di poter garantire l’opera dei soldati a salvaguardia delle zone più ad alto rischio come San Pietro, la via vecchia per Alife, via Aldo Moro e Sepicciano.

About Emiddio Bianchi (2615 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

1 Comment on PIEDIMONTE, FURTI IN CITTÀ, IL SINDACO CHIEDE L’INTERVENTO DELL’ESERCITO

  1. Speriamo perché ieri sera non è stato piacevole per me vedere una persona che tentava di aprire il balcone della mia camera e dopodiché il panico

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: