Ultime notizie

S.POTITO, ALTRO TENTATIVO DI FURTO STASERA IN VIA SQUEDRE MA LA GENTE RECLAMA LA PUBBLICA ILLUMINAZIONE CHE ORA NON C’E’

San Potito Sannitico. Nuovo tentativo di furto, stasera in via Squedre, a San Potito Sannitico, strada  diventata ormai nota, perché bersaglio preferito dei malviventi che stanno mettendo a ferro e fuoco i comuni di Piedimonte Matese e San Potito Sannitico, in modo particolare, da circa due mesi. Per fortuna, stasera l’allarme è scattato puntuale,  mettendo poi in fuga gli irriducibili ladri. Intanto, come si vede nella foto,  avevano già forzato il portone d’ingresso. I proprietari non erano in casa a quanto pare. Ovviamente, il buio pesto di questa zona ha fatto il resto. Sul posto, sono immediatamente  intervenuti i Carabinieri e numerosi volontari che cercano di tenere a bada, inutilmente, questo manipolo di delinquenti.

L’ILLUMINAZIONE C’E’ MA NON SI VEDE

L’illuminazione c’è ma è buio pesto in questa contrada, la gente è letteralmente incavolata sia per i furti che subiscono continuamente, per il clima esplosivo che si è determinato nell’intera comunità e  per l’assenza totale di illuminazione. Il problema dell’illuminazione pubblica, in queste ore, diventa ancora piu’ complesso. Noi abbiamo chiesto al Sindaco di S. Potito il perchè  esistono i pali da tempo con i relativi pannelli solari ma i fari non si sono mai accesi. Intanto,  non sa quantificare al momento  il costo dell’impianto, costruito inutilmente, ma chiarisce subito che questo risale a circa dieci anni fa, costruito dalla precedente amministrazione comunale.

”Posso semplicemente dire – spiega il sindaco Imperadore, dispiaciuto per l’ennesimo tentativo di furto – che mettere mano a quell’impianto richiedeva spese enormi perché tutto andrebbe completamente sostituito è l’operazione diventerebbe antieconomica al massimo. Da ciò, è partito il nostro nuovo progetto di illuminazione pubblica in via Squedre e nelle altre strade di quest’ area”.

  • Sindaco, la gente vorrebbe però conoscere i tempi per la realizzazione del nuovo impianto, perché mai come in questo momento è determinante. Ora con i furti diventa un servizio indispensabile.

“Noi abbiamo già presentato il progetto  da tempo-spiega –  aspettiamo il finanziamento della Regione. Se dovesse esserci concesso  subito, possiamo dire che entro un anno, riusciremo a realizzare l’impianto e rendere la zona piu’ sicura”.

 

 

Informazioni su Lorenzo Applauso ()
Iscritto all'ordine nazionale dei giornalisti, già direttore della testata giornalistica italianews24.net e attualmente alla direzione di Casertasera.it. Collaboratore di numerose testate nazionali e locali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: