Ultime notizie

DRAGONI, SI BRUCIA IL MOTORE DELL’ASCENSORE MA LA SCUOLA RESTA APERTA. I GENITORI VOGLIONO VEDERCI CHIARO. IL SINDACO: ”IO NON HO AVUTO COMUNICAZIONE UFFICIALE PER CHIUDERE. ERA SOLO UN PO’ DI FUMO”

Dragoni. In fumo il motore dell’ascensore presso il polo scolastico di Dragoni, con disagi fra i bambini. I genitori vogliono chiarezza. Il motore dell’ascensore evidentemente, provocato da un corto circuito, l’altro ieri mattina, si è bruciato per cause non ancora chiare, lasciando ovviamente, in parte della struttura scolastica, soprattutto nelle aule al piano superiore, fumi maleodoranti che certamente non fanno bene  o aiutino la respirazione. La scuola in questi casi poteva essere chiusa, a nostro avviso, ma evidentemente si è ritenuto piu’ giusto proseguire con le lezioni anche nonostante ora ci sia maggiore attenzione sulla chiusura delle strutture scolastiche, dopo la sentenza della Cassazione che è molto rigida in merito: quando ci sono pericoli la scuola va chiusa. In questo caso, per evitare di respirare i fumi che potrebbero essere anche tossici, non siamo tecnici per poterlo però affermare con certezza, si potevano chiamare i genitori o consentire ai ragazzi di telefonare direttamente  e chiudere la scuola anche per un  giorno, certamente, come hanno detto alcuni genitori, non si sarebbe fermata l’Italia intera. Il sindaco di Dragoni Silvio Lavornia in merito ha detto. ”Conosco il problema, sono stato anche a scuola ma personalmente non ho avuto nessuna comunicazione da parte del Preside per chiudere la scuola. Il motorino dell’ascensore si sarà pure bruciato ma voglio chiarire che per me, ufficialmente,  l’ascensore non ha mai funzionato, non è stato mai collaudato per cui non è stato mai preso in carico dal comune, né mai utilizzato”.

  • Da chi è stato realizzato il progetto?

“Anche in questo caso-dice Lavornia – il comune non c’entra nulla perché i lavori realizzati per l’ascensore, sono stati autorizzati dalla  scuola in quanto utilizzati dei fondi Pon. Per il resto, io posso solo dire che  recandomi a scuola e parlando con la Preside non ho rilevato una forte presenza  di fumo. Bastava aprire le finestre e tutto veniva risolto”. Intanto, i genitori, vogliono vederci chiaro e qualcuno incontrerà la Preside per capire meglio come sono andate le cose.

Informazioni su Lorenzo Applauso ()
Iscritto all'ordine nazionale dei giornalisti, già direttore della testata giornalistica italianews24.net e attualmente alla direzione di Casertasera.it. Collaboratore di numerose testate nazionali e locali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: