Ultime notizie

LIBERI, E’ MORTO REMY’, IL CAGNOLINO CHE MANGIAVA CON LE POSATE E AIUTAVA IL PADRONE A VESTIRSI

Lorenzo Applauso. Liberi. E’ morto Remy,  il cagnolino  che amava mangiare con le posate e aiutava a svestire il padrone. Prendeva le scarpe e le portava alla sua padrona, la compianta signora Rosa, quando intuiva che era il momento di uscire. Per lui, era una festa ogni volta, ci racconta la signora Rosetta Matarazzo che si è preso cura del piccolo animaletto dopo la morte della mamma. Una storia straordinaria quella del “dolce Remy”, cosi come hanno poi scritto sulla tomba.

Nelle eccessive manifestazione di affetto con gli animali, spesso si dice: gli animali sono tali e tali vanno trattati. Ma quando quell’animaletto diventa parte di te stesso per i suoi gesti di affetto e per il tanto tempo trascorso insieme, la morte , la sua morte, diventa un lutto familiare. E’ quello che è successo con Remy, piccolo e dolce cagnolino che a Liberi era conosciutissimo  perchè lui amava girava in macchina prima con la sua padrona, la compianta signora Rosa, poi con tutti gli altri familiari. Un compagno vero, ideale. La sua compagnia era divenuta indispensabile nella famiglia Frasso con la quale  viveva, dove ha vissuto per oltre 15 anni e dove arrivò cucciolo. Passa il tempo ma l’affetto cresce sempre di piu’ perchè gli affetti e i gesti del piccolo Remy sono sempre piu’ ammalianti, palesi, piu’ forti, piu’ intensi. Infine, la sua malattia, l’età non guarda in faccia a nessuno e comincia a sfiancarlo  al punto di stare sempre piu’ male. I suoi “familiari” è il caso di dire, per l’affetto che da loro ha avuto e che lui a loro ha dato, lo amano sempre di piu’. La terapia sempre puntuale, le sue visite periodiche, prima in prevenzione poi per curarlo dalla malattia non sono mai mancate fino a quando qualche giorno fa, il veterinario che lo aveva visto crescere e poi curato, dopo l’ennesima visita ne chiede l’immediato ricovero. Infine, l’annuncio telefonico del medico:  “Remì sta male”. Poi la telefonata che annunciava  la sua morte: “Remy è purtroppo finito. Un vero lutto per la famiglia Frasso. Infine, la tumulazione al cimitero degli animaletti a Caserta, con tanto di lapide per ricordarlo per sempre, sulla quale si legge: ”Dolce Remy, rimarrai sempre nei nostri cuori”. Siamo certi che appena a Caserta, li, su quella lapide, la famiglia Frasso, lascerà sempre un fiore per ricordare il piccolo e dolce Remy. A noi tutti invece una vera lezione d’amore per gli animaletti.

 

Informazioni su Lorenzo Applauso ()
Iscritto all'ordine nazionale dei giornalisti, già direttore della testata giornalistica italianews24.net e attualmente alla direzione di Casertasera.it. Collaboratore di numerose testate nazionali e locali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: