Ultime notizie

CARI POLITICI VI SCRIVO

Lorenzo Applauso|Spero di non essere frainteso e scambiato per presuntuoso ma quello che sto per chiedervi è ciò   che ci arriva da parte di tanti cittadini che ci riconoscono, nel nostro piccolo, il ruolo di una informazione corretta su questo territorio, insieme, certamente, ad altre autorevoli testate. Le segnalazioni di disservizi sono tante, spesso ci vengono inviati messaggi, altre volte ci incontrano e ci sollecitano per strada. Questa è la dimostrazione di come la gente che non ha voce abbia voglia di denunciare per essere tutelata. Gli argomenti, certamente  sarebbero tanti ma ne scegliamo uno, fra i piu’ sensibili: la sanità.

In questo alto casertano, terra generosa e tranquilla fino a poco tempo fa, ma poi della sicurezza ne parleremo  in un’altra occasione,  la sanità si è sempre distinta per umanizzazione e competenza. Ma, anno dopo anno, spariscono servizi e reparti. Ricordate il prestigioso reparto di Urologia che il compianto Prof Vincenzo Striano aveva portato alla ribalta regionale? E’ sparito. Un esempio su tutto. Tutti voi politici, di promesse ne fate ogni giorno e questo ci sta, siamo in campagna elettorale.  Attenzione però a non esagerare perché cosi rischiate di prendere in giro gli elettori – cittadini se come sempre,  prendete i voti e sparite. La sanità è una cosa seria. Prima cosa evitate scontri e conflitti politici interni, in Regione o in Parlamento perché questo è uno dei motivi che sta distruggendo la sanità dell’alto casertano.

La gente chiede un’assistenza che non sia una   eccellenza ma almeno di potersi curare decorosamente. Parliamo dell’ospedale di Piedimonte Matese in particolare. Smettiamola di proteggere chi non ha mai fatto nulla e per una vita non ha mai svolto il proprio lavoro perché “imboscato” e utilizzato in altri ruoli a lui favorevoli, sfruttando amicizie e sigle sindacali. Servono gli infermieri in alcuni reparti dove ogni giorno si gioca la partita piu’ importante: quella contro le malattie fra mille difficoltà. Lì dove ci si guadagna il famoso Drg che dà da mangiare a tutto l’altro personale, compreso quello imboscato. Ci sono reparti, vedi l’Ortopedia che sta scoppiando letteralmente per il superlavoro per carenza di personale perché in prima linea non si scherza. Le prime linee vanno sostenute con fatti e non con parole. Bisogna integrare il numero di unità. Dobbiamo sostituire chi è andato in pensione o chi purtroppo ci ha lasciato? Facciamolo; pensate che il personale deve essere meglio organizzato? Facciamolo.

Cari politici,  non potete lavarvene le mani, quando vi si accusa, e spesso rispondete che le competenze sono del Direttore generale, del Direttore sanitario dell’Asl o quello del Presidio. Questa, è gente voluta da voi, mandata e sostenuta tutti i giorni dalla politica. Vero onorevoli Oliviero e Piscitelli? Mi rivolgo a voi perché voi siete maggioranza alla Regione dove si decide tutto e da persone serie quali siete potete decidere. Se non lo fate significa che non avete a cuore questo lembo di terra sano come l’Alto casertano, o meglio parte dell’alto casertano. E la gente , il prossimo 4 marzo ne terrà conto. Basta perciò guerre interne, basta giocare con la salute.  Sosteniamo chi si impegna nel lavoro e non giriamogli le spalle solo perché con il loro forte impegno, costringono altri di alzare il culo dalla sedia perché fannulloni di professione. Mandate un direttore sanitario, anche queste sono vostre creature, appena andrà in pensione l’amabilissimo dr Taddeo,  che abbia voglia di portare avanti un progetto serio e non venga solo a dettare legge nel peggiore dei modi, con arroganza e affetto dalla sindrome dell’onnipotenza come è già avvenuto creando danni. Ci sono reparti che sono alla canna del gas per la carenza e per la mala gestione del personale. C’è bisogno di infermieri, medici e primari nei reparti. Basta, chiamarli  attraverso le sigle come Co.Co.Co o altre stronzate analoghe. Queste figure, non saranno mai  motivate  perché si sentiranno sempre dei precari: servono i concorsi. Provate ad attivare seriamente nelle vostre stanze del potere ciò che serve per questo territorio disagiato e  geograficamente lontano dalle aree metropolitane. Mancano strutture sanitarie necessarie per potersi curare. Pensate oggi chi ha bisogno di un oculista, un otorino, una patologia neonatale, una risonanza magnetica. Proviamo ad accorciare le liste di attesa senza costringere la gente a pagare profumatamente  prestazioni nel privato perché non può aspettare. Ci sono strutture ed eccellenze  che vanno tutelate ma se non gli diamo un medico, un infermiere, un tavolo o un ferro chirurgico come potranno operare? Il bar in ospedale, servizio importante, chiuso per motivi giudiziari e mai piu’ riaperto. Per una bottiglia d’acqua, un pacco di tovaglioli il paziente dovrebbe andare a piedi in città?

Capisco che senza voti non andate da nessuna parte, ma pensate qualche volta  anche a mettervi dall’altra parte: dalla parte di chi ha bisogno di una prestazione e non la trova. Non tutti possono andare all’estero per curarsi o a nord dell’Italia. Per fare una coronarografia, da 15 anni, si aspetta un laboratorio di emodinamica e da 15 anni pazienti ed operatori sono costretti ad effettuare i viaggi della speranza a Caserta o Aversa, in ambulanza, in pieno inverno ed in piena estate quando si fa fatica pure a respirare per fare una coronarografia. Eppure c’è un ottimo reparto di Cardiologia.  A voi cittadini, vi invitiamo a riflettere il prossimo 4 marzo, altrimenti è perfettamente inutile segnalarci i disservizi che bene conosciamo anche noi. Almeno una sanità decente che lasci vivere sereni noi cittadini è possibile sognarla ancora? Per quanto tempo il Matese dovrà restare ancora la periferia di Napoli e Caserta?

 

Informazioni su Lorenzo Applauso ()
Iscritto all'ordine nazionale dei giornalisti, già direttore della testata giornalistica italianews24.net e attualmente alla direzione di Casertasera.it. Collaboratore di numerose testate nazionali e locali.

2 Commenti su CARI POLITICI VI SCRIVO

  1. Egregio direttore…..”Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire”!!!!… Il suo editoriale non fa una grinza e rispecchia fedelmente situazioni incancrenite non solo nella Sanità, ma anche in tante altre che interessano la nostra città, in particolare, i paesi limitrofi, e più in generale l’Alto Casertano!
    Nel suo editoriale del 30 novembre u.s. ” Piedimonte, la città che muore” e nella lettera della cittadina “Dove sono finite le promesse?”del 18 febbraio u.s. vengono evidenziate situazioni tragiche non solo per il lavoro, ma anche per tante altre attività che interessano la città, i nostri giovani e tanti altri lavoratori! Da anni, di tante promesse elettorali fatte da tutti i partiti, compreso le ultime fatte nella tornata elettorale comunale 2017, nulla è stato fatto!! C’è un disinteresse e disinformazione totali a tutti i livelli, una forte apatia e ancora di più un’omissione di controllo pressochè generale!! E’ vero anche che a livello di rappresentanza parlamentare nazionale c’è un’assenza totale di interesse per le nostre zone e allora, essendo prossime le votazioni del 4 marzo p.v. ricordimoci di tutto questo!! Non c’è molto da scegliere!!!, ma scegliamo il male minore, con la speranza che Piedimonte e l’Alto Casertano non continuino ad essere solo serbatoio di voti, ma abbiano l’impegno da parte dei nuovi eletti per una svolta e l’inizio di una soluzione dei tanti problemi che gravano sui giovani e su tutta la cittadinanza!! Sarebbe un buon inizio domani, 25 febbraio 2018, strappare al Presidente della Regione, On/le De Luca, un impegno da parte del Sindaco Dr. Di Lorenzo, per la soluzione non solo per la Sanità, da lei sopra citata, ma anche per i molteplici problemi che attanagliano il Territorio!!

    Mi piace

  2. Sig. gianfortunello, si sono già tutti impegnati in precedenza…Ha bisogno ancora di un ulteriore impegno a parole?!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: