Ultime notizie

SILENZIO, SI VOTA!

Lorenzo ApplausoLorenzo Applauso|Chissà quante volte ed in quante occasioni come questa abbiamo fatto e rifatto questo titolo. In realtà, non ci sono grandi alternative. Questo perché finora hanno parlato e sparlato loro, i politici, molte volte a sproposito. Ora parleranno i cittadini o meglio tracceranno con la matita, nel silenzio della cabina elettorale, una croce sulla scheda con la quale decideranno in un attimo il loro futuro e quello del proprio Paese.

In molti si sono ricordati dell’alto casertano solo ora, senza conoscerlo. E’ di giorni fa una simpatica notizia di una persona che chiese ad un signore di Alife in quale comune si trovasse esattamente: era un candidato, pensate. Quante belle facce su manifesti e volantini, quanti sorrisi smaglianti, quante promesse a sostegno di questa o di quella categoria, sancite quasi a mo’ di contratto. Ma come sempre, alla fine, dopo lo spoglio, anche i politici si spogliano dei loro impegni presi e l’alto casertano rimarrà solo ed isolato, come sempre, periferia di Napoli e Caserta. Ci ritroviamo presto nuovi ponti Margherita da sistemare, di cui, fra l’altro, apre la seconda corsia in queste ore (miracolo delle elezioni) dopo le avvenute “prove di carico”, senza dimenticare le buche sulla superstrada diventate ormai voragini; il clima di insicurezza resterà tale  perché di sicurezza, per questo territorio che una volta era tranquillo, non ce n’è piu’. Proprio ieri, una donna ha postato in poche righe, rivolta al sindaco di Piedimonte, che certamente non può fare di piu’, sintetizzando tutti i suoi timori che sono poi quelli di tanti cittadini, in merito ai tanti furti da lei subiti. La signora come altri, non dorme piu’: fa i turni di notte col marito perché è stata visitata e rivisitata, addirittura avvicinata, probabilmente, dagli stessi ladri, in senso di sfida. E la sicurezza di una volta? Un altro settore: la sanità muore, quella pubblica, giorno dopo giorno dove manca il personale. Carenze che distruggono anche le eccellenze che, vi possiamo assicurare, sono tante in questo ospedale. Ma se mancano le cose essenziali cosa possono fare i medici e gli infermieri? La dirigenza deve reperire il personale necessario: infermieri, medici, operatori socio sanitari. Ma lo faccia presto. Almeno di essere curati dignitosamente ne abbiamo il sacrosanto diritto.

Informazioni su Lorenzo Applauso ()
Iscritto all'ordine nazionale dei giornalisti, già direttore della testata giornalistica italianews24.net e attualmente alla direzione di Casertasera.it. Collaboratore di numerose testate nazionali e locali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: