Ultime notizie

SUGGESTIVA CERIMONIA PER RICORDARE FRA UMILE FIDANZA NELLA CATTEDRALE DI ALIFE. PRESENTE ANCHE IL CARDINALE SALVATORE DE GIORGI

Alife. Suggestiva  cerimonia per la postulazione della causa di beatificazione e canonizzazione,  stamattina,   nella cattedrale di Alife con i tanti devoti di Fra Umile Fidanza provenienti da tutta la Campania, e da altre numerose regioni d’Italia. Questo,  anche in occasione nell’anniversario della sua morte del fraticello,  avvenuta il 3 marzo 1990.  Sono tante, dunque, le persone che oggi ma come ogni anno, sono arrivate  nella cittadina di origini  romane per ricordare il francescano originario di Calvisi (frazione di Gioia Sannitica) e poi proseguire il pellegrinaggio alla sua tomba. Presente anche l’AMASI di Telese , il vescovo della diocesi di Alife e Caiazzo  Mons. Di Cerbo che ha accolto il Card. Salvatore De Giorgi, arcivescovo emerito di Palermo e già assistente generale dell’Azione Cattolica Italiana, che ha accettato l’invito a presiedere e concelebrare la SS Messa.

 CHI ERA FRA UMILE

Nato il 14 giugno 1910, Giuseppe Fidanza (questo il suo nome di Battesimo), in giovanissima età veste l’abito francescano presso il Convento di Santa Maria Occorrevole in Piedimonte Matese, ma per oltre 50 anni vive presso il Convento di San Pietro d’Alcantara a Portici (NA). È qui che cresce la sua fama di uomo dell’ascolto, dell’incontro: in lui la gente intravede il modello del frate al servizio dei bisogni di ogni uomo, a lui affidano preghiere di intercessione per ogni causa.Dopo la sua morte, le devozione sono tante e in tanti intravedono nella sua figura un sicuro intercessore presso di Dio per richieste di guarigioni da malattie fisiche e spirituali.Con il passare del tempo, si è avvertito il bisogno – supportato da logiche necessità organizzative – dare vita ad un gruppo “ordinato” dei fedeli devoti a Fra Umile: ne è nato un Consiglio direttivo e con S. E. Mons. Valentino Di Cerbo – vescovo della Diocesi di origine del fraticello nonchè della frazione in cui è sepolto – si è giunti allo Statuto che regola la vita dei Gruppi di preghiera .

Informazioni su Redazione ()
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: