Ultime notizie

CONCUSSIONE E CORRUZIONE IN UN CONVEGNO A MONDRAGONE IL PROSSIMO 16 MARZO

Alfonso Attanasio|Mondragone. Venerdì prossimo 16 marzo 2018, a partire dalla ore 15,00, a Mondragone, presso la Sala Conferenze del Museo Civico si terrà un convegno su: concussione e corruzione a cinque anni dalla Legge Severino organizzato dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di S.Maria Capua Vetere  con il patrocinio morale del Comune di Mondragone. L’evento sarà moderato dall’Avv. Claudio Petrella del Foro degli Avvocati di S. Maria C.V. ed introdotto dall’avv. Mario Palmirani, Consigliere dell’Ordine degli Avvocati. Ai saluti del Sindaco di Mondragone  dott. Virgilio Pacifico, seguiranno gli interessanti e significativi interventi del  Dott. Sergio Enea, G.I.P. del Tribunale di S. Maria C.V., del Dott. Alessandro Milita, Procuratore Aggiunto della Procura della Repubblica del Tribunale di S. Maria C.V. e dell’Avv. Gennaro Iannotti. Dopo un brioso coffee break i lavori riprenderanno con la Deontologia Forense con l’intervento dell’Avv. Luciana Teresa Basilica, Consigliere dell’Ordine sammaritano, che concluderà l’incontro formativo con il riconoscimento ai partecipanti di sei crediti formativi. Va ricordato che la legge Severino  è scritto tra le altre cose che l’ incandidabilità alle elezioni della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica:1. Non possono essere candidati e non possono comunque ricoprire la carica di deputato e di senatore: a) coloro che hanno riportato condanne definitive a pene superiori a due anni di reclusione per i delitti, consumati o tentati, previsti dall’articolo 51, commi 3-bis e 3-quater, del codice di procedura penale; b) coloro che hanno riportato condanne definitive a pene superiori a due anni di reclusione per i delitti, consumati o tentati, previsti nel libro II, titolo II, capo I, del codice penale;
c) coloro che hanno riportato condanne definitive a pene superiori a due anni di reclusione, per delitti non colposi, consumati o tentati, per i quali sia prevista la pena della reclusione non inferiore nel massimo a quattro anni, determinata ai sensi dell’articolo 278 del codice di procedura penale.

Informazioni su Redazione ()
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: